• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

Trasporti, FS Italiane: “Dato alla luce un bambino sull’Intercity Notte Torino-Lecce”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Partorire un bambino sul treno. È quanto è successo questa mattina, alle 4.20, a una donna che viaggiava sull’Intercity Notte 757 lungo la tratta Torino-Lecce. Nei pressi della stazione di Pescara Centrale – come racconta FSNews ripercorrendo l’incredibile vicenda – un uomo, “comprensibilmente agitato” si è rivolto in inglese alla capotreno Greta Cirillo chiedendo assistenza per la sua compagna incinta. La capotreno – spiega FS News – “ha constatato le condizioni delicate della viaggiatrice e ha attivato i flussi di comunicazione previsti per l’intervento dapprima del medico a bordo e a seguire del pronto intervento. Insieme al capostazione Augusto Lancianese, Cirillo si è prodigata nel dare supporto e rassicurazioni alla viaggiatrice, cercando di metterla a suo agio”. A ridosso dell’arrivo del 118, tuttavia, alla donna si sono rotte le acque e il personale medico, salito a bordo, ha deciso di far partorire immediatamente la donna. “Ho provato una profonda emozione – ha affermato Cirillo – e credo che in un periodo storico buio come questo, sia un fortissimo spiraglio di luce per tutti”. Ai genitori che viaggiavano insieme ai loro due gemelli di un anno – come sottolinea FS News – sono stati lasciati alcuni minuti di privacy insieme al neonato. In seguito la famiglia è stata trasferita nell’ospedale di Pescara. Trenitalia ha fatto sapere che invierà in regalo alla famiglia un cappello da capotreno, “per tenere vivo il ricordo di quei momenti straordinari”.



Sannioportale.it