• GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2020 - S. Ottone vescovo

Supermercati chiusi o aperti il 2 giugno? Le decisioni delle catene

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


A Pasquetta, 25 aprile e 1 Maggio erano intervenuti direttamente gli enti locali che, con Ordinanze sindacali ad hoc, avevano predisposto la chiusura di negozi e supermercati all’interno dei territori da loro amministrati. In molti casi, poi, erano state le stesse catene di supermarket (o gestori) a intervenire, predisponendo la chiusura per i giorni di festa. Uno scenario che, però, non dovrebbe ripetersi domani, in occasione della Festa della Repubblica. Anche se permangono ancora i divieti di assembramento e le norme sul distanziamento sociale, è infatti possibile muoversi all’interno dei confini regionali. Non è da escludere, quindi, che molti ne approfittino per una piccola scampagnata (in piena sicurezza, si spera), sempre a patto che il meteo li assista, garantendo una giornata di sole. Se così dovesse essere, è facile immaginare che molti potrebbero recarsi in un supermercato, per un acquisto dell’ultimo secondo. Resta da capire, però, se i supermercati saranno aperti o chiusi il 2 giugno. Vediamo di scoprirlo insieme.

2 giugno, supermercati aperti o chiusi?

Come accennato inizialmente, la situazione rispetto alle altre festività “primaverili” è completamente differente. Non c’è infatti stato alcun provvedimento nazionale per restringere la mobilità locale e regionale, né alcun altra tipologia di atto ufficiale che disponga la chiusura dei negozi e supermercati. La palla, dunque, passa principalmene nelle mani delle catene della grande distribuzione organizzata, che possono disporre la chiusura dei loro punti vendita sparsi sul territorio. Al momento, però, nessuna delle maggiori insegne (Carrefour, Conad, Coop, Esselunga, Lidl e le altre) ha pubblicato alcuna comunicazione sul proprio sito web. Facile dedurre, dunque, che i negozi dovrebbero restare tutti aperti il 2 giugno.

Supermercati chiusi 2 giugno, attenzione alle ordinanze comunali

L’unica “scheggia impazzita” in questo quadro è rappresentato dalle amministrazioni comunali. Potrebbe accadere, infatti, che qualche ente locale, per problematiche relative al territorio (come un indice dei contagi in crescita o troppo elevato) decida di emanare una ordinanza di chiusura delle attività commerciali per tutta la giornata. Per verificare che il comune nel quale vivete – o quello dove volete recarvi per la scampagnata – non abbia applicato una soluzione del genere, vi basta collegarvi all’albo pretorio comunale e controllare le ordinanze sindacali. Se non ce ne sono, allora potrete stare tranquilli.



Sannioportale.it