• SABATO 8 AGOSTO 2020 - S. Domenico di Guzman

Sorpresa seconde case, la mappa delle località preferite dagli italiani

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nonostante il mercato delle seconde case abbia subito le conseguenze della pandemia, come vale per tutto il settore immobiliare, secondo lo studio dell’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2020 di FIMAA-Confcommercio (Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari) con la collaborazione di Nomisma, non ci sarebbero grossi cambiamenti riguardo l’acquisto delle case da villeggiatura in Italia. E si conferma la preferenza per le case in montagna rispetto alle località di mare.

Seconde case, più montagna che mare: i dati della ricerca

La ricerca, che ha analizzato i dati delle compravendite e delle locazioni di 150 località di mare e 55 di montagna e lago, ha rilevato che, rispetto al 2018, nel 2019 le transazioni di immobili nelle località montane sono cresciute dell’11,8%. Percentuale di non poco superiore alle compravendite nello stesso periodo di case vicino ai laghi (+2,1%) e nelle zone costiere (+3%). Per quanto riguarda il 2020 si conferma invece una contrazione generale dei prezzi: nell’anno in corso  il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione turistica in Italia si attesta a 2.220 euro al mq commerciale, con una flessione annua pari a -0,8% in media. Sulla base dei dati raccolti, l’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2020 stila una classifica delle località più ambite e quindi dove le seconde case costano di più. In cima alla classifica, Madonna di Campiglio che riafferma il primato, seguita tra le località di montagna, da Canazei e da Courmayeur. Forte dei Marmi torna dopo cinque anni a essere la località marina con i prezzi delle case più alti in Italia, con valori di punta che toccano i 12.600 euro al metro. Mille più di Capri, che l’anno scorso deteneva il primato. Terza posizione tra le costiere per Santa Margherita Ligure, che per tre anni di fila aveva occupato il podio più alto.

La classifica delle località per le seconde case

Ecco i primi dieci posti:
  1. Madonna di Campiglio (TN) 13.000 euro/mq
  2. Forte dei Marmi (LU) 12.600 euro/mq
  3. Capri (NA) 11.600 euro/mq
  4. Courmayeur (AO) 11.000 euro/mq
  5. Cortina d’Ampezzo (BL) 10.700 euro/mq
  6. Santa Margherita Ligure (GE) 10.500 euro/mq
  7. Porto Cervo (SS) 9.400 euro/mq
  8. Positano (SA) 8.500 euro/mq
  9. Porto Rotondo (SS) 8.500 euro/mq
  10. Sirmione (BS) 8.100 euro/mq



Sannioportale.it