• GIOVEDÌ 9 LUGLIO 2020 - S. Veronica Giuliani

Pensioni, quattordicesima in arrivo: fino a 655 euro a luglio

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Quattordicesima tra i 336 e 655 euro in arrivo per i pensionati. Nel mese di luglio 2020 l’Inps provvederà a erogare l’importo maggiorato delle pensioni grazie alla quattordicesima, che spetta ai pensionati di età maggiore o uguale a 64 anni che percepiscano redditi inferiori a due volte il trattamento minimo. La cifra dipenderà quindi dal reddito e dagli anni di versamenti contributivi, attribuita d’ufficio sulla mensilità di pensione di luglio 2020 ai soggetti che rientrano nei limiti reddituali stabiliti, come riporta il messaggio Inps n. 2593.

Quattordicesima, a chi spetta

I pensionati con 64 anni compiuti entro il mese di luglio 2020, riceveranno nel cedolino dal 1° luglio 2020, in modo automatico senza doverne fare richiesta, la somma aggiuntiva sulla pensione, ossia la quattordicesima. I pensionati più fortunati a cui sarà erogato il bonus sono quelli che compiono i 64 anni entro luglio, mentre chi compie gli anni entro la fine dell’anno in corso, per averlo dovrà attendere il mese di dicembre 2020.
Ai beneficiari viene inviata la comunicazione dedicata con l’indicazione dell’importo attribuito e della provvisorietà del beneficio. Coloro che non ricevano la quattordicesima e ritengano di averne diritto possono, in ogni caso, presentare apposita domanda di ricostituzione online, attraverso il portale dell’Istituto.
In sintesi:
  • la mensilità viene erogata d’ufficio sulle pensioni di luglio 2020, per i beneficiari che hanno raggiunto un’età pari o superiore a 64 anni alla data del 31 luglio 2020;
  • per i pensionati che perfezionano il requisito anagrafico a far data dal 1° agosto (settore privato) o dal 1° luglio (settore pubblico) e, per i pensionati diventati titolari di pensione nell’anno in corso, la quattordicesima sarà erogata con il cedolino di dicembre 2020 (sempre se sussistono i requisiti reddituali).

Quattordicesima, qual è l’importo

Il reddito complessivo, oltre il quale non si ha diritto alla quattordicesima, è di 13.391,82 euro. Secondo i parametri fissati, il tetto massimo di reddito viene incrementato dell’importo del beneficio, che varia ovviamente per ciascuna fascia contributiva.
Per quanto riguarda l’importo, ricordiamo che l’Inps ha ampliato la platea degli aventi diritto, estendendo il beneficio ai redditi dei pensionati fino a 1,5 volte il trattamento minimo (parliamo di 515, 05 euro mensili), ma anche dei redditi al fino a 2 volte il trattamento minimo (ossia circa 1.030 euro mensili lordi).
L’importo che sarà distribuito dall’Istituto a copertura della quattordicesima varia in base alla fascia reddituale. I pensionati, quindi, dovrebbero ricevere un importo in più sulla pensione di luglio che oscilla tra i 336 e i 655 euro.
Per i pensionati il cui reddito superano il tetto massimo previsto per la prima fascia, ossia 1,5 volte o 2 volte il trattamento minimo, si attiva la fascia di garanzia che porta a incrementare l’importo della somma aggiuntiva. Ciò significa che, si innesca la clausola di salvaguardia e il pensionato invece di ricevere, ad esempio la somma di 336 euro avrà diritto a una quattordicesima pari a 430 euro.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it