• GIOVEDÌ 2 LUGLIO 2020 - S. Ottone vescovo

Oms: “Virus non è meno patogeno”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Il coronavirus non è diventato meno “patogeno”. Lo chiarisce l’Oms nel consueto briefing dopo le polemiche che si sono scatenate in Italia in seguito alle parole di Alberto Zangrillo. “Dobbiamo essere estremamente attenti a non dare l’impressione che d’un tratto il virus, di sua volontà, abbia deciso di diventare meno patogeno. Non è affatto il caso”, ha spiegato Michael Ryan, capo del programma Oms per le emergenze, in una conferenza stampa virtuale. Dal direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, è arrivato l’appello agli Stati Uniti di rivedere la scelta dell’addio all’Organizzazione. “È desiderio dell’Oms continuare la collaborazione”, ha dichiarato Ghebreyesus durante la conferenza stampa quotidiana. “Il mondo ha beneficiato a lungo del forte e collaborativo impegno con il governo e con il popolo degli Stati Uniti. Il contributo e la generosità verso la sanità globale nei decenni è stato immenso, e ha fatto una grande differenza nella salute pubblica in tutto il mondo”, ha aggiunto (Foto: © magiceyes/ 123RF)



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it