• GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2020 - S. Emilio martire

Mps, la Procura chiede 8 anni per Mussari e Vigni, 6 per Baldassarri

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – La Procura di Milano ha chiesto la condanna degli ex vertici di MPS Giuseppe Mussari e Antonio Vigni a 8 anni e 4 milioni di multa, mentre per Gianluca Baldassari sono stati chiesi 6 anni e 1.5 milioni di multa. L’accusa ha chiesto la condanna anche di Nomura e di Deutsche Bank AG. Chiesta l’assoluzione di due manager della banca tedesca e della sua filiale londinese. In aggiunta, il pm Giordano Baggio ha chiesto la confisca di 444,8 milioni per Nomura e di 440,9 milioni per Deutsche Bank AG, i due istituti di credito imputati in qualità di enti, aggiungendo la condanna a 1,8 milioni di multa per ciascuna delle due banche. Le richieste sono avvenute nel corso del processo a 16 imputati con al centro le operazioni Santorini e Alexandria, Fresh e Chianti Classico. Secondo l’accusa, le operazioni sarebbero servite a indicare centinaia di milioni di euro di utili, in realtà mai prodotti, e per occultare nei bilanci di MPS circa due miliardi di euro di perdite, create per l’acquisto di Antonveneta dal Banco Santander.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it