• MARTEDÌ 7 LUGLIO 2020 - S. Claudio martire

Gentiloni, oltre 1000 miliardi l’anno per uscire da crisi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – La crisi pandemica assestato “un colpo terribile” agli investimenti in Europa, una ferita aperta proprio in una fase “in cui il fabbisogno di spesa è già elevato alla luce della transizione green e digitale”. Secondo le stime della Commissione Europea “bisognerà mobilitare ogni anno ben più di 1.000 miliardi di euro per portare le nostre economie fuori da questa crisi e adattarle al futuro”. Lo ha affermato il Commissario europeo all’economia, Paolo Gentiloni presentando l’iniziativa InvestEU e dello Strategic Investment Facility, “parte della risposta a questa sfida”. In linea con le previsioni dell’esecutivo UE, al momento si profila un collasso di 846 miliardi di euro tra 2020 e 2021 sugli investimenti in Europa , di cui 831 miliardi, ovvero circa il 90%, dovuto a una carenza di investimenti privati”. Sono poi necessari “investimenti aggiuntivi per correggere le vulnerabilità venute alla luce con la crisi del Covid-19. Infine, le necessità di investimento per la transizione verde e digitale, per un “conto” complessivo che supera i 1.000 miliardi all’anno. Interpellato sulle Considerazioni finali del Governatore dellaBanca d’Italia, Ignazio Visco, ha ribadito “la stima e l’importanza delle valutazioni della Banca d’Italia, senza entrare nel merito delle proposte “che non ho avuto ancora il tempo di esaminare sufficIentemente”.



Sannioportale.it