• GIOVEDÌ 15 APRILE 2021 - S. Anastasia martire

Enel: al via il progetto ibrido eolico-storage Azure Sky in Texas

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Enel, attraverso la controllata statunitense dedicata alle rinnovabili Enel Green Power North America, ha avviato la costruzione del progetto “eolico + storage” Azure Sky, il suo primo progetto ibrido su vasta scala a livello globale che integrerà nello stesso sito un impianto a energia eolica e lo stoccaggio a batteria. Come spiega in una nota, attraverso un Virtual Power Purchase Agreement (VPPA) da 100 MW, Enel venderà a Kellogg Company una parte da 360 GWh dell’elettricità immessa in rete ogni anno dal progetto eolico Azure Sky, pari al 50% del volume di energia utilizzato dagli impianti di produzione di Kellogg Company in Nord America. Situato nella contea di Throckmorton, in Texas, l’impianto eolico da 350 MW abbinato a circa 137 MW di storage a batteria sarà il terzo progetto ibrido di Enel negli USA che integrerà una fonte di energia rinnovabile con accumulo a batteria utility-scale. “Azure Sky è il nostro primo progetto su vasta scala che abbina eolico e storage ed è il nostro impianto ibrido più grande a livello globale. Questo progetto dimostra l’impegno continuo di Enel nel guidare la transizione energetica verso una rete elettrica alimentata al 100% da fonti rinnovabili – ha dichiarato Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power e Responsabile della Global Power Generation business line di Enel – Una transizione supportata e accelerata da clienti commerciali, come Kellogg Company, che hanno messo la sostenibilità al centro del loro business.” “Kellogg sta lavorando da oltre un decennio per ridurre l’impronta di carbonio della sua intera catena del valore – ha dichiarato Amy Senter, Responsabile per la Sostenibilità di Kellogg Company – Quest’ultimo VPPA è un’ulteriore dimostrazione per gli investitori, gli stakeholder e i nostri consumatori della nostra rapida azione contro il cambiamento climatico.” Si prevede che le 79 turbine eoliche del progetto Azure Sky genereranno più di 1.300 GWh ogni anno, che verranno immessi in rete e caricheranno la batteria all’interno dello stesso impianto. Si stima che l’elettricità generata annualmente dal progetto Azure Sky equivale ad evitare ogni anno più di 842mila tonnellate di emissioni di CO2 nell’atmosfera. Il sistema di storage a batteria sarà in grado di accumulare l’energia generata dalle turbine eoliche, fornendo al contempo servizi volti ad aumentare la flessibilità della rete. Quando raggiungerà i circa 137 MW, il sistema sarà uno degli impianti di storage a batteria più grandi del mondo.



Sannioportale.it