• MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE 2021 - S. Maurizio martire

Carraro, fatturato a livello pre-Covid nel primo semestre

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Carraro, gruppo attivo nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori specializzati, ha registrato un fatturato pari a 310 milioni di euro nei primi sei mesi del 2021, in crescita del 43,6% rispetto allo stesso periodo del 2020 (nei primi sei mesi del 2019 era stato di 302 milioni). L’EBITDA è stato pari a 24,2 milioni di euro (7,8% sul fatturato), mentre il risultato netto positivo per 2,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2020 (-3,8 milioni di euro). La Posizione Finanziaria Netta consolidata della gestione è a debito per 138,3 milioni di euro al 30 giugno 2021, in miglioramento sia rispetto al 30 giugno 2020 (149,6 milioni di euro) sia rispetto al 31 dicembre 2020 (143,8 milioni di euro). Gli investimenti al 30 giugno 2021 ammontano a 11,2 milioni di euro, in incremento rispetto ai 4,6 milioni di euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente.

“I dati del primo semestre 2021 evidenziano una buona crescita sia in termini di fatturato sia in termini di redditività – ha commentato Enrico Carraro, presidente del gruppo – È evidente che ci confrontiamo con un esercizio 2020 fortemente impattato dai lockdown, ma il solido recupero che registriamo nei nostri mercati di riferimento va oltre questo effetto e prevediamo che questo trend prosegua anche nella seconda parte dell’anno”. “Nel periodo sono però emerse alcune criticità legate all’incremento del costo delle materie prime e della supply chain. Ciò ha impattato sulle capacità di registrare margini migliori – ha aggiunto Carraro – Ci siamo già attivati per negoziare assieme ai nostri clienti opportuni piani di recupero che ci consentano di mitigare tali effetti”. Per quanto riguarda il proseguimento dell’esercizio, la società sottolinea che “la visibilità sul portafoglio ordini del secondo semestre 2021 evidenzia una evoluzione positiva” e che “i risultati saranno però influenzati dalle criticità relative agli approvvigionamenti e all’aumento del costo dei trasporti, nonché dalla tempistica di recupero verso i clienti di questi maggiori costi”.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it