• VENERDÌ 30 OTTOBRE 2020 - S. Massimo martire

Borse europee sui livelli precedenti. Milano in stand by

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Seduta prudente per le borse europee e soprattutto per Piazza Affari, che si posiziona sulla linea di parità, dopo un esordio peggiore. A penalizzare i mercati concorrono le preoccupazioni per l’accelerazione dei contagi di coronavirus e per le imminenti elezioni, un test anche per l’Italia ed il Governo conte. L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,186. Sulla parità lo spread, che rimane a quota +145 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,96%. Tra i listini europei tiene sulla parità Francoforte, mentre appare fiacca Londra, che mostra un decremento dello 0,33%, discesa modesta per Parigi, che cede un piccolo -0,46%. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, con il FTSE MIB che si ferma a 19.743 punti. Tra i best performers di Milano, in evidenza DiaSorin (+3,86%), Nexi (+2,02%), STMicroelectronics (+1,84%) e Prysmian (+1,27%). Le più forti vendite su Leonardo, che prosegue le contrattazioni a -2,90%. Calo deciso per Atlantia, che segna un -2,87%. Sotto pressione CNH Industrial, con un forte ribasso dell’1,97%. Soffre Moncler, che evidenzia una perdita dell’1,80%. Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, De’ Longhi (+7,26%), Tamburi (+4,01%), La Doria (+1,94%) e Banca Popolare di Sondrio (+1,61%). La peggiore è ERG, che prosegue le contrattazioni a -3,17%. Lettera su Autogrill, che registra un importante calo del 3,17%. Preda dei venditori Saras, con un decremento dell’1,88%. Si concentrano le vendite su Datalogic, che soffre un calo dell’1,38%.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it