Uccisa, bruciata e gettata nel burrone a 17 anni. Palermo sotto choc per la morte di Roberta. La sconvolgente confessione del fidanzatino

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Orrore a Palermo: Roberta Siragusa, 17 anni, è stata trovata morta in un burrone nella zona di Monte San Calogero a Caccamo. A far ritrovare il cadavere della ragazza è stato Pietro Morreale, il fidanzato 19enne, che ha accompagnato sul luogo i carabinieri e ha confessato di essere l'autore del brutale omicidio. Roberta, scomparsa qualche giorno fa e su cui stava già indagando la Procura dei minori, era completamente carbonizzata. Ancora tutte da chiarire la dinamica e le motivazioni dell'omicidio: il fidanzato assassino si è presentato in caserma dai carabinieri domenica mattina accompagnato dall'avvocato e dai genitori, raccontando  la terribile verità.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it