• LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021 - S. Eliseo profeta

"Troppa disparità". Insinna legge le domande? Travolto dalle critiche: telespettatori furiosi, il caso che scuote l'Eredità

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Ancora una volta il pubblico si scaglia contro l'Eredità. Tutta colpa di una domanda formulata nel corso della puntata del 6 maggio del programma condotto da Flavio Insinna. Su Rai 1 è duello tra Silvia D. e il giovane Gianluca di 18 anni. I due concorrenti, entrambi a rischio eliminazione, si sono sfidati cercando di indovinare una serie di parole, avendo a disposizione un solo sinonimo e le lettere che con il tempo che scorre compaiono: "Affermare con assoluta certezza con la A", è stata la domanda che il conduttore ha posto alla donna mentre lei, dopo qualche secondo di incertezza, ha risposto correttamente: "Asseverare". Poi è il turno di Gianluca: "La trovi nell'uovo di Pasqua con la S", ha chiesto Insinna.     E il concorrente: "Sorpresa". Ed ecco che Gianluca passa e Silvia è costretta ad abbandonare il gioco. Una decisione che non piace ai telespettatori: "C'era troppa disparità tra le domande. Asseverare e sorpresa?". E ancora: "Non è giusto, era difficile". Poche puntate fa il conduttore aveva perso la pazienza proprio a causa di una domanda. "Quale di questi è un esempio di uso aggettivale di un sostantivo? Rigare dritto o Marco è il più asino?", aveva chiesto prima di lasciarsi andare a un rimprovero: "Non mi piace usare gli animali come esempi negativi, come chi dice 'solo come un cane'. Gli asinelli sono intelligenti e hanno dei grandi occhioni". Dalla sua parte i telespettatori che su Twitter avevano commentato: "È vero, sono degli animali molto intelligenti". E ancora: "Molto sensibile".    



Macrolibrarsi
Sannioportale.it