• MARTEDÌ 13 APRILE 2021 - S. Ermenegildo martire

"Sono bisessuale". Mancava solo il coming out a Sanremo: chi si fa avanti a poche ore dalla finalissima

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Io sono bisessuale, sono attratta sia da uomini che da donne”. Così Madame ha fatto coming out in un'intervista rilasciata a Repubblica. La giovane artista, arrivata al Festival di Sanremo 2021 praticamente da sconosciuta al grande pubblico, si è subito fatta notare per il suo brano e soprattutto per l'esibizione nella terza serata, quella delle cover, in cui ha portato in scena i famosi banchi a rotelle, massacrando indirettamente Lucia Azzolina. “Il mondo avanza, il sistema scolastico no. Tutto bene?”, è il messaggio che ha voluto mandare dal palco del teatro Ariston.      Tornando al coming out, Madame ha dichiarato di essere “una ragazza che sceglie, a seconda di come si sente, di avere un portamento. Vivo con normalità questa cosa, non sento il bisogno di dover aderire a determinati gruppi o movimenti. Il mio rapporto con il pudore? Se stai davanti a una persona che stimi sei meno sfacciato, mentre solitamente il mio rapporto col pudore è minimo. Tutti siamo dotati di organi genitali, tutti facciamo l'amore, il pudore estremo lo associo a una chiusura mentale”.      Inoltre Madame ha svelato come è nato lo pseudonimo che ha scelto per la carriera artistica: “A scuola, a ricreazione, con una mia compagna abbiamo usato un generatore di nomi per drag Queen: sono usciti Pinky girl pink e Madame wild, che mi è piaciuto. Ma ho tolto wild, mi sembrava infantile”.     



Sannioportale.it