• DOMENICA 27 SETTEMBRE 2020 - S. Vincenzo de' Paoli

"Solo mezzo?". Feltri, cosa non torna sugli avvisi di garanzia a Conte ed ai ministri

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Mezzo governo indagato per le vicende della pandemia. Solo mezzo?”. È il commento tagliente di Vittorio Feltri riguardo agli avvisi di garanzia ricevuti da Giuseppe Conte e dai ministri Bonafede, Di Maio, Lamorgese, Gualtieri, Guerini e Speranza per la gestione dell'emergenza coronavirus. Centinaia di denunce non potevano essere ignorate: i pm di Roma hanno parlato di atto dovuto, ma non è affatto così scontato che questa storia finisca con un'archiviazione. I reati ipotizzati sono di epidemia, delitti colposi contro la salute, omicidio colposo, abuso d'ufficio, attentato contro la Costituzione, attentato contro i diritti politici del cittadino. A decidere il destino del premier Conte e della sua squadra di governo sarà Clementina Forleo, nota soprattutto per aver avuto tra le mani uno dei fascicoli più caldi degli ultimi dieci anni, quello sulla scalata Unipol e sui presunti complici politici dell'Opa di sinistra. 



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it