• MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020 - S. Girolamo presbitero e dott.

“Solo in Italia sono triplicati”. Salvini e gli sbarchi: ecco a cosa ci ha condannati lo scambio con l'Europa

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Chiedono agli italiani sacrifici e mascherine, ma intanto sono sbarcarti 15mila clandestini che vagano per l'Italia”. Ospite di Stasera Italia su Rete 4, Matteo Salvini batte forte sul tema dell'immigrazione. “Sono sparsi da Treviso a Palermo - ha continuato - e a loro nessuno chiede nulla. Mi chiedo se è normale che ci sia un governo che insegue gli italiani, li rinchiude, e intanto fa sbarcare migliaia di persone che non solo ci portano problemi economici, ma anche infezioni. Infatti vediamo che a Treviso il focolaio dipende dai clandestini, così come in Puglia, in Sicilia e in Calabria”. Poi Salvini allarga il discorso anche all'Ue: “Negli altri paesi europei gli sbarchi sono in diminuzione, solo in Italia sono triplicati. Mi domando se sia incapacità del governo o se sia un preciso disegno politico. Uno scambio con l'Europa? Chiaro è che se invece di dire dei no, bloccare gli sbarchi e svegliare l'Europa, noleggi delle navi crociera per garantire brillante soggiorno a chi sbarca la situazione può solo che peggiorare”.     



Macrolibrarsi
Sannioportale.it