• MARTEDÌ 7 LUGLIO 2020 - S. Claudio martire

"Quella fa le marchette e vi porta le donne". Palamara e la compagna, disastro privato: "Cena di lavoro? Tr***e, fate schifo"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Anche le cene private di Luca Palamara nei faldoni delle intercettazioni. Un bell'imbarazzo per il pm e per i suoi amici di serata, colleghi e politici molto importanti e influenti, finiti coinvolti non solo negli affari pubblici, ma pure intimi dell'ex presidente Anm ed ex membro del Csm. Dalle carte, Palamara appare come il vero e proprio dominatore del mondo togato italiano, e per questo fa quasi sorridere uno stralcio, pubblicato dal Giornale, in cui viene preso a male parole dalla compagna Adele Attisani. Il contenuto, al di là dei toni, è però scabroso perché la donna sembra accusare il pm di organizzare giri strani. In altri tempi si parlava delle "cene eleganti" di Silvio Berlusconi. Ora, e nei prossimi giorni, terranno forse banco le compagnie di Palamara.       Secondo quanto riportato dal Giornale, il 17 aprile 2019 Palamara chiede con un sms alla moglie "ufficiale" e agli altri familiari di lasciargli casa libera: "Domani sera eh se faccio una cosa ristretta da me non è che potete uscì tutti no? Te Lavinia e Rocco potete uscire dico un po'?", Deve però avvisare anche l'altra donna della sua vita, la compagna Adele, con cui evidentemente avrebbe dovuto vedersi. Lo scambio di battute è durissimo: 

Attisani: «Comunque devi sparire tu perché in questi momenti non ci sei nemmeno e Legnini non è ormai nessuno perché non è che ci lavori insieme».
Palamara: «Senti Adele però ascoltami un attimo».
Attisani: «Quindi non è che devi discutere di lavoro capito».
Palamara: Adele Adele ascolta un attimo».
Attisani: «Non dovete parlare di lavoro, dovete fare le cag***e che organizzate voi». 
Palamara: «Adele mi ascolti Adele mi ascolti un attimo...».
Attisani: «Perché organizzate delle cag***e capito ti dovresti vergognare tutti voi di questi di quell' ambiente capito tutto una porcheria una porcheria».
Palamara: «Hai ragione hai ragione sono d'accordo con te».
Attisani: «E la prima è quella che organizza. G. che organizza per voi perché è una che cerca di farvi accoppiare ma fate schifo siete una categoria schifosa e tu mi lasci sola.. sapevi che io arrivavo stasera».
Palamara: «No Adele non lo sapevo e tu delle persone non disponi così dopo che ti ho telefonato quattro volte tu mi hai detto che tornavi tardi». 
Attisani: «Ah non lo sapevi ma come non lo sapevi ma stai scherzando».
Palamara: «Ti invito a smetterla a dire queste caz***e non te lo consento più chiaro».
Attisani: «Per me devi sparire per me devi sparire ok adesso ascoltami bene e fate queste tr***te hai capito? e meno male che ti rendi conto di quello che fate meno male che ti rendi conto che fate delle marchette, G. fa le marchette e vi porta le donne. Ciao e non mi chiamare più».



Macrolibrarsi
Sannioportale.it