• VENERDÌ 3 LUGLIO 2020 - S. Tommaso apostolo

Palamara e i suoi amici giornalisti. Intercettazioni, tutti i nomi e i cognomi: vip, consigli e le influenze segrete

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Sono molti i giornalisti finiti nella rete della Procura della Repubblica di Perugia che indaga per corruzione, sorvegliandone il cellulare, il pubblico ministero Luca Palamara, presidente dell'Anm per quattro anni prima di entrare a far parte del Consiglio superiore della magistratura, dal quale è stato sospeso la scorsa estate in seguito allo scandalo sulle nomine pilotate dei procuratori. Dopo le intercettazioni che Libero ha pubblicato in esclusiva nei giorni scorsi, ieri il portale affariitaliani.it ha messo online l'informativa dell'inchiesta che contiene i riassunti e alcuni stralci delle conversazioni telefoniche tra Palamara e vari cronisti. Nel documento sono riportate pure alcune intercettazioni in cui lo stesso Palamara parla con altri interlocutori dei suoi rapporti con i giornalisti. Proponiamo qui di seguito ampi stralci dell'informativa, dove compaiono nomi noti come quelli di due volti molto familiari al pubblico televisivo: Giovanni Minoli (al quale a un certo punto Palamara si rivolge per chiedergli un consiglio sull'opportunità di rilasciare un'intervista televisiva a Lucia Annunziata per rispondere alle accuse) e Luigi Marzullo. Ci sono poi diversi cronisti di agenzie, televisioni e quotidiani che si rivolgono al pubblico ministero per fissare l'appuntamento per un incontro o per una intervista, a volte soltanto per chiedergli notizie sulla vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto, in qualche caso per domandargli un favore personale. Proponiamo infine due conversazioni di Palamara con il collega pubblico ministero Stefano Fava (lui pure indagato dalla Procura di Perugia nell'inchiesta sullo scandalo che ha investito il Csm) e con il deputato del Partito democratico Luca Lotti (coinvolto nella vicenda) in cui il magistrato si vanta di indirizzare a suo piacimento i giornalisti amici.      
29.5.2019 Palamara x Minoli Giovanni. Palamara gli dice che La Repubblica è la risposta a Il Fatto. Claudio Tito de La Repubblica gli ha chiesto se vuole replicare e Palamara chiede consiglio a Minoli se sia il caso di replicare e se deve parlare di tutto. Minoli chiede di incontrarsi a cena. Palamara ancora non sa rispondergli poiché si sta domandando se deve recarsi a Perugia. Palamara sapeva queste cose da due anni, ma ha appreso ciò dai giornali. Si risentiranno. 29.5.2019 (Francesco, ndr.) Grignetti (La Stampa, ndr.) per Palamara. Palamara dice che oggi non rilascerà interviste, ma gli dice di fare due riscontri: 1) il 26 settembre è uscita per la prima voltala notizia sui giornali e lui dovrebbe vedere quando è arrivato il fascicolo da Roma a Perugia; 2) sui fatti citati nell'articolo de Il Fatto, oltre a quelli descritti giorni fa dalla giornalista (Liana, ndr.) Milella, Palamara gli dice che deve verificare quando è arrivato al Csm. Palamara gli confermerà se verrà interrogato. 29.5.2019 Palamara per Barocci Silvia (Rai3, ndr.). Palamara le dice che per lui va bene (riferendosi alla sua partecipazione alla trasmissione In Mezz' Ora di Rai 3 di Lucia Annunziata, come da precedente telefonata, ndr), all'esito dell'eventuale interrogatorio di Perugia che ha richiesto in data odierna. La Barocci lo invita a non rilasciare altre interviste, ovvero che ci sia una esclusiva solo per loro. Palamara risponde affermativamente e riferisce che se andrà in trasmissione parlerà di cose importanti. Palamara farà sapere appena avrà contezza. 22.4.2019 Palamara per Rosa Polito (Agi, ndr.). Polito fa gli auguri a Palamara. Palamara dice alla donna che organizzeranno una festa quando e se il "periodo nero" passerà. La Polito conclude dicendo di salutarle la Giovanna e i ragazzi. 29.5.2019 Simona Olleni (Agi, ndr.) per Palamara. La Olleni riferisce che ha letto "la sua cosa", quella dove ha appreso il reato dalla stampa. La Olleni correggerà tale scritto eliminando il primo capoverso. Verrà pubblicato immediatamente. I due utilizzano un tono confidenziale. 29.5.2019 Fischetti Sandra (Ansa, ndr.) x Palamara. Parlano della correzione della dichiarazione preparata da Palamara in replica agli articoli di giornale comparsi in data odierna. 29.5.2019 Valeria Di Corrado (Il Tempo, ndr.) per Palamara. Palamara riferisce che si affida a quanto già detto nel comunicato. Spera di poter essere sentito in Procura e che ha sentito la notizia dai giornali. Si risentiranno. 6.6.2019 Vincenzo Bisbiglia (Il Fatto Quotidiano, ndr.) per Palamara. Gli chiede informazioni sul conto della moglie in ordine al suo impiego presso la Regione Lazio e di eventuali contatti con Zingaretti o con altre persone dello stesso Ente. Palamara asserisce di non essere mai intervenuto e che la moglie ha un curriculum di tutto rispetto. 7.6.2019 (Federico, ndr.) Marietti (Tg5, ndr.) per Palamara. I due conversano, poi interviene Carmelo Sardo, capo redattore e concordano l'incontro per l'intervista presso lo studio dell'avvocato difensore di Palamara, sito in Roma, via Circonvallazione Clodia n.29. 5.3.2019 Centralino riservato di Palazzo Chigi che passa il Dr Marzullo Luigi al Dr. Palamara. I due fissano di risentirsi per incontrarsi al "Catanese" venerdì o lunedì prossimi entrambi i giorni nel tardo pomeriggio. 4.5.2019 Palamara Luca x Salvaggiulo Giuseppe (La Stampa, ndr.). Palamara gli chiede di dargli del tu, quindi Salvaggiulo gli chiede "ma sbaglio o la cosa si è un po' rallentata? Parlo delle nomine" e Palamara risponde di no aggiungendo che stanno sulla via della quadratura del cerchio e che "a breve si sblocca". Palamara quindi a domanda "ok, perché, diciamo, l'esame in commissione non è ancora cominciato?" risponde "no, però è tutto pronto, sono arrivati i pareri eh... stanno istruendo le pratiche... quindi siamo... sono pronte per essere portate in commissione adesso". Palamara, a domanda sulla tempistica, risponde di sentirsi martedì/mercoledì per avere dati più precisi. Palamara a domanda "quindi lo sapremo quando, avremo il Procuratore di Roma, Torino eccetera, sapremo tutto insieme, avremo... a pezzi?" risponde "secondo me insieme", aggiungendo sempre a domanda "con un accordo ampio o lo step (incomprensibile)?", "e questo, ancora esterna quello c'è, gli stessi esatti termini in cui avevamo parlato quella sera... la situazione". Salvaggiulo chiede di essere più chiaro ma Palamara ripete che ancora non è nulla deciso ovvero che si sta lavorando su due convergenze specificando che "la rosa è abbastanza ristretta". Salvaggiulo dice quindi che prenderà tempo e aspetterà un suo messaggio. Palamara accetta specificando che martedì ci sarà anche il saluto di Pignatone. I due quindo convengono che potrebbe essere anche il giorno giusto. Si salutano. 15.5.2019 ...continua PALAMARA a parlare nel proprio ufficio con Stefano Fava convenevoli su dove si reca Stefano Fava a mangiare al minuto 03:20 
PALAMARA l'articolo sulla STAMPA non era male o no?
Stefano FAVA no quello che è pazzesco di quell articolo sai qual è?
PALAMARA eh
Stefano FAVA l'hai pagato però?
PALAMARA (incomprensibile) lo conosco! quando, quel pezzo di IELO dici?
Stefano FAVA esatto
PALAMARA quel pezzo del Pi Stefano
FAVA esatto quello è pazzesco... quello è proprio pazzesco
PALAMARA eh eh
Stefano FAVA cioè aspetta che questi di AREA
PALAMARA che hanno detto? non puoi capire Eugenio mi ha fermato incazzato
Stefano FAVA sì Eugenio dice qua torniamo al porto delle nebbie (incomprensibile)
PALAMARA gli ho detto guarda che non l'hai mai scritto, gli ho detto quando l'ha scritto, mi ha fermato ha detto hai visto torna indietro guarda che non ha scritto quello ha scritto un'altra cosa ha scritto
Stefano FAVA no ma loro dicono che torniamo al porto delle nebbie
PALAMARA ma non lo scrive l'articolo, il giornalista scrive un'altra cosa, è stato fedele nella ricostruzione
Stefano FAVA che il...
PALAMARA ce l'ho qua tiè
Stefano FAVA che il motivo principale è IELO! Quello è proprio azzeccato
PALAMARA ride
Stefano FAVA che i suoi seguaci sono Pignatone Sabelli e Ielo... però la discontinuità, la causa della discontinuità è proprio Ielo quello è proprio il passaggio pazzesco no?
PALAMARA E certo
PALAMARA legge un pezzo dell articolo di cui discutono che ha coordinato le più delicate inchieste di corruzione additato dalla fronda anti PIGNATONE a singolo (incomprensibile)
Stefano FAVA della necessità della discontinuità, quello è il passaggio... che poi è vero
PALAMARA ride è questo
Stefano FAVA perché io ieri gli ho detto
PALAMARA lui un giorno dovrà spiegare perché si è messo nelle mani
Stefano FAVA alla VINCENZI gli ho detto
PALAMARA che ha detto la VINCENZi?
Stefano FAVA io distinguerei
PALAMARA per chi tifa la VINCENZI?
Stefano FAVA e che lei dice ma Nello ROSSI è uno yesman. Infatti io distinguerei
PALAMARA e lei che vuole?
Stefano FAVA dalla gestione fino al 2016 gli ho detto io
PALAMARA eh
Stefano FAVA nella vicenda PIGNATONE io distinguerei
PALAMARA esatto e dopo è precipitato
Stefano FAVA (incomprensibile) e poi dall avvento di IELO in poi
PALAMARA è da lì è precipitato, l'ha tenuto
Stefano FAVA la situazione secondo me 15.5.2019 PALAMARA no... oggi quando tutti i giornali riparlano oggi (incomprensibile), l'hai letto l'articolo della Stampa?
LOTTI l'ho letto l'ho letto, La Stampa e anche il Fatto Quotidiano
PALAMARA no ma La Stampa come è stat... come è fa... chi l'ha fatto fa
LOTTI no no ho letto ho letto perché me l'ha detto Garofoli della Stampa, no ma è preciso
PALAMARA ma il passaggio che gli ho fatto mettere? LOTTI no no (incomprensibile) cioè avevo intuito che c'era stato un...
PALAMARA questo è in gamba questo ragazzo
LOTTI PISCITELLO PALAMARA SALVAGGIULO
LOTTI SALVAGGIULO che nome è? PALAMARA è uno... è amico di un mio amico scrittore
LOTTI perché mi ha chiesto (incomprensibile) mi ha mandato Luca ma chi è questo giornalista qua io non lo so però Cosimo non ha pensato che c'eri te dietro
PALAMARA ah si?
LOTTI Cosimo... no no
PALAMARA ah gli è andato sotto lui
LOTTI Sì
PALAMARA eh
LOTTI e ha chiesto chi era a me, io ho chiesto a Luca ma chi è questo giornalista (incomprensibile) che ha scritto lui, tre articoli che ha scritto
PALAMARA però è un ragazzo per bene (incomprensibile) aveva capito tutta la situazione e già sapeva, sa tutto quello di Perugia e tutto quanto, è preparato... io gli ho detto preparati che mo mi arrivano... gli ho detto le cose
LOTTI però scusa
PALAMARA e so arrivate
LOTTI questa roba qui incide sull'aggiunto secondo te?
PALAMARA E non lo so cioè devo capire di che ca... cioè che ti devo di
LOTTI (incomprensibile) normale ma incide
PALAMARA Cioè bisogna vedere adesso che viene fuori, cioè adesso mi conviene rallentare... cioè fare il procuratore e rallentare l'aggiunto no?
LOTTI Sì, rallentare fino a luglio
PALAMARA luglio
LOTTI eh
PALAMARA certo li bloccano, a me mi conviene gioco più facile, è quello no? che mi dà, quella è la rimozione
LOTTI e martedi fanno 4 1 1
PALAMARA Nel frattempo io posso dire mi so cautelato a fa la cosa perché non sapevo come andava no, cioè a sto punto mi conviene a me che rallentiamo e cosi spiazziamo loro perché loro perché me la fanno perché hanno paura che ormai eravamo prossimi a farla, dice questi fanno Roma e io no? In mezzo così prima VIOLA ha quel problema
LOTTI questi fanno... fanno all in
PALAMARA (incomprensibile) problema
LOTTI ma martedì come fa quattro uno uno o quattro uno (incomprensibile)
PALAMARA e poi loro quello che loro non accettano è che io faccio questa battaglia perché mentre questi muovono servi tutto in girono
LOTTI No però Luca vuol di essere in trincea eh
PALAMARA ormai ci stanno



Macrolibrarsi
Sannioportale.it