• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

"Meloni e Salvini? Ecco qual è il loro vero problema": Luca Ricolfi, un grosso dubbio sugli alleati

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il centrodestra, secondo Luca Ricolfi, ha un problema. E lo spiega in un'intervista a Italia Oggi: "Il problema vero, è che il centrodestra non riesce a formulare un'alternativa convincente alla deriva assistenziale del governo giallo-rosso. Su tasse, lavoro e pensioni Giorgia Meloni e Matteo Salvini la pensano in modo diverso". Così il sociologo. E ancora, quando gli chiedono se nel centrodestra vi sia un problema di leadership o di classe dirigente, risponde: "I problemi ci sono tutti e due, ma quello più grave è la mancanza di leadership, non la mancanza di classe dirigente. Se c'è leadership politico-culturale, se c'è un'idea coerente e ragionevole di futuro, la classe dirigente arriva quasi in automatico", sostiene.    Dunque, Ricolfi argomenta nel dettaglio il fatto che, a suo giudizio, il centrodestra non riesca a trovare una risposta convincente alla deriva assistenziale di Pd e M5s: "Non ci riesce perché pretende di presentarsi unito, e di far credere che le differenze siano questione di fisiologiche diverse sensibilità". E ancora: "Il risultato è che se devono immaginare un futuro governo di centrodestra, gli italiani non possono che figurarsi le solite cose: linea fintamente dura con gli immigrati; condoni fiscali a gogo; conati di flat tax; un po' di assistenza contro la cattiva Fornero; scintille con l'Europa,; qualche dispetto alla magistratura e alle toghe rosse; forse qualche cautela in meno sul Covid, per non ammazzare l'economia", conclude picchiando durissimo.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it