• GIOVEDÌ 22 OTTOBRE 2020 - S. Marco vescovo

"Mattarella sciolga le Camere, sono incostituzionali". Senaldi, la battaglia di Libero

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


"Mattarella sciolga le Camere. Non sono più costituzionali". Pietro Senaldi, direttore di Libero, illustra in collegamento con Bruno Vespa a Porta a porta la prima pagina di Libero in edicola martedì 22 settembre. Pd e M5s si trincerano dietro il 3-3 delle regionali che, formalmente, ha cristallizzato la situazione in uno stallo in cui tutti sono vincitori per qualche motivo. "Il Pd perché si tiene Toscana, Puglia e Campania - spiega Senaldi -, la Lega perché a livello complessivo è stato un buon risultato, la Meloni perché si è presa le Marche, anche i 5 Stelle per il risultato del referendum". Ma è proprio il referendum, che ha sancito il trionfo dei Sì di chi vuole il taglio dei parlamentari segna paradossalmente la parola su questa legislatura. Se Mattarella avesse coraggio, dovrebbe prendere atto della volontà degli elettori e la Consulta dovrebbe sollevare una obiezione sulla costituzionalità dell'attuale Parlamento. 



Sannioportale.it