• DOMENICA 28 FEBBRAIO 2021 - S. Giusto martire in Roma

“Mai come dei Ciampolillo qualsiasi”. Renzi scopre le carte da Formigli: come finisce il “compro, baratto, vendo”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Non ci prenderete mai come dei Ciampolillo qualsiasi, insaponando gli ulivi e dicendo che non servono i vaccini”. Così Matteo Renzi a PiazzaPulita - il programma di La7 condotto da Corrado Formigli - ha sparato le ultime cartucce contro Giuseppe Conte, che martedì in Senato ha ottenuto la maggioranza relativa solo grazie all'astensione di Italia Viva che, in caso di voto contrario, avrebbe sancito la fine di questo governo. Invece il premier è ancora in piedi, anche se sorretto da numeri sempre più deboli che di fatto lo condannano all'ingovernabilità. Però Conte non ha alcuna intenzione di dimettersi, questo Renzi lo ha ben chiaro in mente: “Quale crisi di governo? Il presidente del Consiglio non è andato a dimettersi e non lo farà mai. La crisi che c'è è quella economica, il mio personale suggerimento è: smettiamola di fare le polemiche che si stanno facendo in queste ore. Se volete confrontarvi nelle sedi istituzionali noi vi abbiamo scritto, vi abbiamo fatto le proposte, ci siamo. Siamo ancora in tempo per fermarci, il mio appello è: anziché fare il compro, baratto e vendo di singoli parlamentari, tornate alla politica".



Macrolibrarsi
Sannioportale.it