• GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 2020 - S. Narciso vescovo

“Lei quanto prendeva?”. Gruber indiscreta, Boeri non si sottrae: qual è la vera vergogna del caso Tridico

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il caso riguardante l'Inps e il suo presidente Pasquale Tridico arriva anche a Otto e Mezzo su La7, dove Lilli Gruber ospita Tito Boeri. Chi meglio di lui, che è stato il predecessore di Tridico, può parlare di un istituto che gestisce 350 miliardi l'anno. “Lei quanto prendeva?”, è la domanda indiscreta della conduttrice, alla quale Boeri non si sottrae: “Io 103mila euro lordi, ma al di là di questo ho trovato strani diversi aspetti di questa vicenda”. Il perché è presto detto: “A partire da quel decreto varato il 7 agosto ed emerso in questi giorni, sarebbe stato più opportuno aprire una discussione. Quando si era previsto di aumentare il compenso del presidente, il cda aveva deciso di prendere i soldi da alcuni settori legati alle spese postali. Io credo che sarebbe stato più trasparente prenderli dalle spese per la dirigenza”. Poi Boeri ricorda quello che aveva tentato di fare durante il suo periodo alla guida dell'Inps: “Avevo ridotto i dirigenti dell'istituto da 48 a 36, invece la nuova gestione li ha aumentati nuovamente e ha impedito che quei risparmi venissero distribuiti adeguatamente”.     



Sannioportale.it