• LUNEDÌ 25 MAGGIO 2020 - S. M. Maddalena de' Pazzi

"La priorità del Colle è salvarci il sedere". Dago, la brutale verità su Mattarella: Conte in vita in "qualsiasi modo"

IN OFFERTA

vidaXL Porta di Ingresso Bianca 88x200 cm

vidaXL Porta di Ingresso Bianca 88x200 cm - EUR 593.99

vidaXL Porta di Ingresso Bianca 88x200 cm

Spedizione gratuita

Vedi il Prodotto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Roberto D'Agostino dà i voti ai leader della raffazzonata maggioranza giallorossa, che avanza sempre più a fatica nell'affrontare l'emergenza coronavirus. In particolare il fondatore di Dagospia è durissimo con Nicola Zingaretti (“un ectoplasma, manca di carisma, non pervenuto”) e provocatorio con Luigi Di Maio (“è il perfetto democristiano, ha trasformato il M5S in un poltronificio”), ma non risparmia critiche anche al premier Giuseppe Conte. “Ho un sentimento bipolare nei suoi confronti - ha affermato in un'intervista a Leggo - da una parte è perfetto per questo Paese, grazie al suo trasformismo. Lui ben rappresenta quell'italiano che in un fine settimana si è tolto la camicia nera per indossare quella rossa. Per questo merita un 6, ma poi per il resto merita 3. È uno di quelli che senza il virus sarebbe già sparito”. Secondo D'Agostino si salva solo il Quirinale: “Se noi oggi abbiamo una situazione stabile e responsabile è merito di Sergio Mattarella. Sta tenendo in vita in qualsiasi modo il governo Conte, che non può cadere durante una crisi del genere. Ora la priorità è salvarci il sederino”.     



Sannioportale.it