• MERCOLEDÌ 5 AGOSTO 2020 - Maria SS. della neve

"Il 75% dei positivi è italiano". Coronavirus, le sconcertanti parole di Francesco Boccia: "Irrecuperabile", la Lega lo stende

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Luca Zaia ha detto l'ovvio, sottolineando in un'intervista al Corriere della Sera come con l'emergenza immigrazione, con gli sbarchi incontrollati che si stanno abbattendo sulle coste italiane "si rischia un nuovo boom di contagi" da coronavirus. E le cifre che si registrano stanno lì a dimostrarlo, con molti nuovi positivi legati agli sbarchi. Parole che però vengono rigettate da Francesco Boccia, del Pd, il quale ha replicato al governatore del Veneto sottolineando che "il 75% dei positivi sono italiani". Il che già dovrebbe far riflettere: significa che il 25% dei contagi non è riferibile a connazionali, e non sembra una cifra da poco (considerando che, fino a prova contraria, siamo in Italia). "È sbagliato guardare alle frontiere - ha aggiunto il ministro -. Tre positivi su quattro sono italiani". Parole alle quali ha replicato la Lega, con un tweet sull'account ufficiale del partito. Cinguettio in cui viene rilanciata un'immagine di Boccia con le sue parole e il laconico commento: "Irrecuperabile". Cala il sipario.    



Sannioportale.it