• DOMENICA 24 GENNAIO 2021 - S. Feliciano vescovo

"Far nascere Gesù 2 ore prima non è un'eresia". Il governo tocca il fondo: Boccia, l'assurda motivazione per tenerci in casa a Natale

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Una motivazione assurda quella di Francesco Boccia per far andare giù agli italiani il boccone più amaro di tutti: il coprifuoco anche a Natale. "Seguire la messa, e lo dico da cattolico, due ore prima o far nascere Gesù bambino due ore prima non è eresia. Eresia è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre. Questa è eresia, non facciamo i sepolcri imbiancati. Papa Francesco ha dato un esempio bellissimo a tutti nella scorsa Pasqua, a partire dalla Via Crucis. Il Natale non si fa con il cronometro ma è un atto di fede". Il ministro agli Affari regionali, durante il confronto con le Regioni, ha proseguito sulla strada della severità. Per il piddino la priorità è uscire da questa seconda ondata da coronavirus "evitando la terza". Motivo, questo, per cui al vaglio del governo c'è il rientro nelle case alle 22. Stesso discorso - aveva preannunciato Roberto Speranza a DiMartedì su La7 -  "anche per la messa".  



Macrolibrarsi
Sannioportale.it