• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

Dopo il maxi-aumento, Tridico si regala pure una portavoce: chi è e quanto guadagnerà

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Aumento di stipendio e adesso pure una portavoce. Si deve dimettere”. Matteo Salvini non molla la presa su Pasquale Tridico, il presidente dell'Inps che si è visto aumentare lo stipendio da 62mila a 150mila euro. Una cifra addirittura bassa per uno che ricopre un ruolo così importante, ma la polemica politica è montata per tempi e modi in cui si è verificato questo aumento: per il centrodestra Tridico dovrebbe dimettersi non per lo stipendio, ma per essere incapace, considerato che l'Inps è l'ente che più è andato in difficoltà durante l'epidemia da coronavirus e ha commesso errori non trascurabili. Come se non bastasse, ancora una volta con una tempistica da fessi, Tridico ha assunto una portavoce. Lo scrive l'Adnkronos, secondo cui il presidente dell'Inps ha conferito tale incarico a Daniela Bracco, attualmente direttore della comunicazione a Utilitalia. Il suo lavoro inizierà a partire dal primo ottobre e consisterà nel coadiuvare Tridico nei rapporti di carattere politico-istituzionale con gli organi di informazione: le verrà riconosciuta un'indennità annua lorda di 80mila euro.     



Macrolibrarsi
Sannioportale.it