• MARTEDÌ 18 GENNAIO 2022 - S. Beatrice vergine

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



"Come mi hanno ridotto i frati". Esorcismo su una ragazza a Vicenza, il caso che sconvolge il Vaticano

Sconcertante caso di presunta possessione demoniaca a Vicenza. La storia, raccontata da Leggo, ha risvolti inquietanti: quattro frati dell'Ordine dei Servi di Maria del Santuario di Monte Berico secondo le prime ricostruzioni avrebbero eseguito un rito di esorcismo su una ragazza. La giovane aveva assalito uno dei frati durante una confessione, con urla e bestemmie. L'episodio sembra ispirato ai tanti film horror che da L'esorcista in poi tornano sul grande schermo con cadenza regolare, a solleticare la curiosità di fedeli e scettici, invece è realtà e si è verificato domenica mattina. A quel punto è iniziato il rito di purificazione e liberazione, durato diverse ore. I frati hanno dapprima allontanato i fedeli dalla sala della "penitenzieria". Quindi sul posto sono arrivati anche agenti delle forze dell'ordine e del 118, chiamati per la violenza dei gesti inconsulti della ragazza. Quindi, in preda al raptus, la giovane "indemoniata" è svenuta ed è stata riportata dai parenti a casa, in una località fuori dalla provincia vicentina.          Era stata la madre a portare la ragazza al santuario mariano di Monte Berico, denunciando i segni di squilibrio fisico della ragazza con comportamenti violenti, flasi blasfeme e momenti di totale perdita di controllo. Schizofrenia, turbe psichiche o "possessione"? Nel dubbio, la famiglia (era presente anche il fratello della giovane) ha deciso di portarla al cospetto di frati.         Qui il confessore, sopraffatto dalla reazione della ragazza, ha dovuto chiedere l'aiuto dei confratelli prima di dare inizia al rito dell'esorcismo vero e proprio. Come detto, si è reso necessario anche l'intervento di Questura, Polizia locale e Suem per garantire l'incolumità fisica della giovane. Solo attorno alle 20.30, dopo una intera giornata, la ragazza si sarebbe addormentata di colpo, stremata. Ancora ovviamente il massimo riserbo da parte delle autorità religiose su cosa possa aver provocato la violenza della ragazza.      
Testi ed immagini Copyright Liberoquotidiano.it



Sannioportale.it