• VENERDÌ 23 LUGLIO 2021 - S. Apollinare

Addio Giampiero Boniperti, "Mister Juventus". Mito bianconera dentro e fuori dal campo: il dolore di Agnelli, le lacrime del Cav

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Liberoquotidiano.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


È morto Giampiero Boniperti, 92 anni, storico capitano della Juventus e poi presidente durante l'epopea degli Agnelli e di Giovanni Trapattoni in panchina. Il dirigente, nato il 4 luglio 1928 a Barengo (Novara), è mancato questa notte nella sua abitazione sulla collina di Torino: i funerali si svolgeranno in forma privata, per volontà della famiglia. Lascia la moglie e tre figli: Giampaolo, Alessandro e Federica. Leggenda della Juventus, ne è stato prima grande attaccante negli anni 50, disputando 469 partite totali segnando 178 gol dal 1946 al 1961 e conquistando in bianconero 5 campionati e 2 coppe Italia e formando con Charles e Sivori un tridente mitico. Ma è forse da dirigente il suo marchio più clamoroso nella storia della Signora, mettendo la firma dal 1971 al 1990 ad alcune delle più grandi imprese juventine della storia. Era il ciclo del Trap, prima la Juve autarchica degli anni 70 (Zoff, Gentile, Scirea, Cabrini, Causio, Tardelli. Bettega, con lo scudetto dei record vinto nel 1977, uno storico derby  in volata con il Torino), e poi la Juve mondiale di Platini e Boniek. Dopo la pausa nel 1990, chiamato in Figc per organizzare i Mondiali italiani, Boniperti tornò alla Juve nel 1991, guarda caso in coppia con Trapattoni. Ciclo meno vincente, fino al 1994, ma che gettò le basi per il grande rilancio bianconero della seconda metà degli anni 90, preparando il terreno e la squadra per Marcello Lippi.  Più sfortunato in Nazionale, dove pure contò 38 presenze e 8 reti, Boniperti ebbe anche una intensa vita politica, diventando europarlamentare di Forza Italia dal 1994 al 1999. E proprio Antonio Tajani, coordinatore azzurro e uomo forte di Berlusconi a Strasburgo, lo ricorda commosso: "Se ne è andato Giampiero Boniperti. Piango un amico, per tanti anni eurodeputato di Forza Italia. Con lui se ne va un grande campione, la bandiera della Juventus, una persona perbene. Ciao Giampiero! Da lassù canterai con noi: #finoallafine forza Juventus!".



Macrolibrarsi
Sannioportale.it