• LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2020 - S. Giovanni della Croce

L’Ocse taglia le stime su Pil dell’Italia e quelle mondiali: “Crescita globale lenta”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Fanpage.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.



L’organizzazione parigina evidenzia la debolezza di Eurolandia: "Può restare intrappolata in stagnazione e inflazione". Ma è la crescita mondiale a deludere: stima 2016 ridotta a 3% (da 3,3%). Per quanto riguarda l'Italia “nel 2016 il Pil farà +1% anziché il +1,4% previsto a novembre”.
Continua a leggere



Sannioportale.it