• VENERDÌ 25 SETTEMBRE 2020 - S. Giuseppe Pign.

Se lo studio professionale rimane senza luce quale risarcimento del danno si può chiedere?

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Blastingnews.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il professionista che lavora in uno studio deve sempre preventivare possibili disguidi o disagi legati all’organizzazione e alle utenze elettriche dello studio. Un conto però è che lo stesso resti al buio per un paio d’ore, un altro è che la società elettrica gli stacchi la luce per quasi un mese, nonostante il pagamento delle relative bollette. In tali casi il professionista avrà diritto al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, se la compagnia non prova che tale inadempimento è stato determinato dalla ignoranza incolpevole dell'avvenuto pagamento delle bollette. A dirlo è una recente pronuncia della Corte di Cassazione che ha, inoltre, statuito che il danno non patrimoniale è risarcibile quando ricorra una fattispecie prevista dalla legge che consenta espressamente tale ...



Sannioportale.it