• GIOVEDÌ 3 DICEMBRE 2020 - S. Francesco Saverio

Omicidio Loris: quello che a Santa Croce si dice

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Blastingnews.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Dalla notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati di Andrea Stival, nonno di Loris e padre di Davide, a Santa Croce Camerina gli umori sono contrastanti anche se molti propendono per l’innocenza del suocero di Veronica Panarello. La vicenda, dunque, si arricchisce di una nuova pagina, l’ennesima, di un libro di cui il finale sembra più che in certo, semmai un finale ci sarà. Alla luce di questi nuovi fatti. abbiamo provato a sentire alcune persone di Santa Croce per ripercorrere a freddo alcune tappe di questa torbida vicenda.Da quel maledetto 29 Novembre del 2014 a Santa Croce niente è più lo stesso, la città non era abituata a una ribalta mediatica così imponente, una situazione che ha colpito la gente come un pugno dato da un peso massimo a un peso piuma. Quella gente ad un tratto è finita su tutte le reti nazionali, al centro delll'attenzione. È normale che ...



Sannioportale.it