• VENERDÌ 18 SETTEMBRE 2020 - S. Irene vergine

Immigrazione, pesanti critiche agli hotspot

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Blastingnews.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Un nuovo, perverso meccanismo di segregazione istituzionale”. I volontari del Coordinamento per la Pace di Trapani puntano decisamente il dito contro gli “hotspot”, le nuove strutture volute dal ministero dell’interno che dovrebbero velocizzare le pratiche per il riconoscimento degli immigrati e l’ottenimento dello status di rifugiato. Il secondo hotspot istituito in territorio italiano dopo quello di Lampedusa è stato allestito a Trapani, nei locali dell’ex Centro di Identificazione ed Espulsione (CIE) di contrada Milo. Secondo il Coordinamento per la pace, "nonostante scandali ed inchieste” tra cui quella che ha portato alla condanna per concussione ed abusi sessuali su giovani immigrati dell’ex direttore della Caritas, don Sergio Librizzi, Trapani continua ad essere uno punto cardine dal punto di vista logistico in quelle che sono le strategie politiche ...



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it