• VENERDÌ 23 APRILE 2021 - S. Adalberto vescovo

Il primo Festival di Sanremo senza pubblico

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Agi.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


AGI - "Siamo qui, ce l'abbiamo fatta. Finalmente si comincia. Sono molto emozionato, lo ero l'anno scorso e lo sono anche in questo momento perché è un'emozione diversa". Così Amadeus nella conferenza stampa che dà il va alla settimana del 71esimo Festival di Sanremo.   "Regaleremo, con Fiorello, cinque serate di grande musica e spettacolo e ringrazio tutte le maestranze e tutti coloro, che dal vertice Rai e fino all'ultimo degli addetti, hanno lavorato a questo appuntamento". Attesissima sul palco dell'Ariston Laura Pausini, fresca di vittoria di Golden Globe, nella categoria Miglior canzone originale con l brano "Io sì (Seen)", che arriverà al Festival mercoledì sera. Non ci sarà invece Lady Gaga: "Sarebbe bellissimo - ha detto Amadeus - ma è troppo impegnata". Entusiasta il direttore di Rai1, Stefano Coletta: "È una meraviglia essere riusciti a realizzare questa kermesse, la Rai ha deciso con forza che non si potesse saltare questo appuntamento, il servizio pubblico deve consegnare anche un quota di leggerezza e di evasione". "La settimana di Sanremo - ha aggiunto - scompagina le nostre vite verso una spensieratezza e farlo con Amadeus e Fiorello ha questo senso, le cinque serate hanno lo sguardo verso il pubblico, questo sguardo oggettivo sulla gente davvero ci sorprenderà" Tra gli ospiti della prima serata, anche Diodato, vincitore lo scorso anno con 'Fai rumore, e la banda musicale della Polizia di Stato. Inoltre a calcare il palco dell'Ariston ci saranno Loredana Bertè, Matilda De Angelis e l'infermiera Alessia Bonari. La sintonia tra i due conduttori, già ampiamente dimostrata durante la scorsa edizione, resta solida. "Io e Amadeus siamo ormai inseparabili, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci.." ha scherzato Fiorello che ha aggiunto che quest'anno "il Festival comunque andrà sarà indimenticabile. I problemi sono altri e speriamo si risolvano presto". Uno show con nessuno in sala all'Ariston ma con milioni di persone che lo seguiranno da casa sarà "un'esperienza talmente nuova che è bellissima. Cercherò di confrontarmi con una realtà diversa, molto impegnativa" ha aggiunto Fiorello a proposito delle conseguenze delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Una terza edizione del Festival di Sanremo a firma Amadeus non potrebbe prescindere dalla presenza di Fiorello, "senza di lui mai.." ha detto lo stesso direttore artistico e conduttore e subito Fiorello ha replicato "allora non si fa". Aggiungendo: "Fazio, Cattelan, fatevi avanti e parlatene con Coletta, l'importante è saper usare il congiuntivo".



Sannioportale.it