• MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE 2020 - S. Tecla vergine martire

La solidarietà come 'antidoto' alla violenza: una colletta per permettere ad un giovane straniero di rivedere la famiglia

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ntr24.tv e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


A distanza di una settimana dall'aggressione in centro storico al 24enne bengalese ad opera di tre giovani, arriva una 'risposta' concreta alla violenza da parte della comunità beneventana, che profuma tanto di solidarietà e altruismo.

Un piccolo ma importante 'segnale' di speranza in tempi in cui la parola "accoglienza" e "aiuto" sembrano aver perso significato e forza: un gruppo di ragazzi del capoluogo ha, infatti, deciso di dar vita ad una “colletta” cittadina per permettere ad un giovane originario del Bangladesh, anche lui venditore di rose come la vittima dell'aggressione, di riabbracciare la propria famiglia.

Il regalo, dal costo elevato per le possibilità del venditore ambulante, consisterà in un biglietto aereo di andata e ritorno verso casa. Una 'sorpresa', duenque, per permettere al giovane di festeggiare il compleanno – dopo 3 anni di assenza - insieme con genitori e fratelli.

Per l'occasione nei prossimi giorni saranno posizionati dei salvadanai in alcuni esercizi commerciali di Benevento, in modo tale da permettere a tanti cittadini di partecipare alla 'raccolta fondi' e lasciare un messaggio di auguri al giovane.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it