• MARTEDÌ 19 OTTOBRE 2021 - S. Pietro d'Alcantara

Ovadia: ''Difendo no tav Scalzo perché si batte per diritti umani, destra strumentalizza''

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Adnkronos.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


"Io ho espresso la mia solidarietà a Scalzo perché è un militante che si batte per la difesa del più sacro dei diritti umani e cioè l’accoglienza del supplice: va a difendere i migranti e quindi si batte per un principio universale. Non mi sognerei mai di dire che ha fatto bene a picchiare un poliziotto, i giornali di destra hanno strumentalizzato le mie parole''. Così all'Adnkronos Moni Ovadia sugli attacchi social e sui siti di alcuni quotidiani di destra dopo le sue parole a sostegno del 66enne no tav Emilio Scalzo, arrestato su mandato di cattura europeo per aver picchiato un gendarme francese durante una manifestazione pro migranti oltre confine. ''Scalzo - sottolinea - è uomo che vive di una passione e che io ammiro profondamente. Si batte per i diritti degli ultimi e io lo difendo per questo, non perché ha picchiato un poliziotto. La violenza e‘ una cosa che non mi appartiene. Oltre tutto non conosco le dinamiche dell’accaduto'', ammette l'attore.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it