• SABATO 20 AGOSTO 2022 - S. Bernardo abate

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Adnkronos.com a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



Marco Bianchi dal carcere: "Ho toccato il fondo ma combatterò per la verità"

(Adnkronos) - "Ho toccato il fondo. Ecco la vostra soddisfazione. E' una cosa che non auguro a nessuno, la sensazione di essere da soli, al buio. Sono andato giù, ma oggi ho deciso di rialzarmi e combattere per la verità e per la vita". La lettera, lunghissima, che Marco Bianchi scrive all'Adnkronos dal carcere di Viterbo dove è recluso con l'accusa di aver ucciso Willy Monteiro Duarte insieme a suo fratello Gabriele e agli amici Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, è rivolta al pubblico "influenzato", a suo dire, fin dall'inizio dalla descrizione che di loro è stata fatta dai media e che, sottolinea più volte, avrebbe guidato l'iter processuale. Per lui e suo fratello il pubblico ministero ha chiesto l'ergastolo, per gli altri due 24 anni di reclusione. In vista della sentenza, attesa per il prossimo 4 luglio in Corte d'Assise a Frosinone, Marco Bianchi parla, accusa i giornalisti e si rivolge alla madre del ragazzo massacrato di botte la notte tra il 5 e 6 settembre 2020 a Colleferro.
Testi ed immagini Copyright Adnkronos.com



Sannioportale.it