• GIOVEDÌ 2 DICEMBRE 2021 - S. Bibiana vergine e martire

Gli esperti: "Con Ai verso medicina sempre più preventiva e personalizzata"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Adnkronos.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


La tecnologia può migliorare il percorso di cura del paziente cronico. L'intelligenza artificiale (Ai), la diagnostica per immagini, il teleconsulto e il tele-monitoraggio stanno cambiando la medicina che, grazie a piattaforme digitali come OPeNet - utilizzata da circa 600 medici di medicina generale - diventa sempre più preventiva e personalizzata. E la tecnologia che aiuta il medico a intercettare il paziente a rischio di una patologia è stata protagonista del sesto Talk di Alleati per la Salute, il portale dedicato all'informazione medico-scientifica realizzato da Novartis. 'Tecnologia: ponte tra medico e paziente' il titolo del dibattito, al quale hanno partecipato Daniela Scaramuccia, responsabile del settore pubblico e sanità per Ibm Global Business Services in Italia, Nicola Calabrese, presidente di NetMedica Italia, Francesco Barbieri, Head of Embrace Line di Novartis Italia, e Silvia Bencivelli, medico, giornalista, divulgatrice e anche voce del podcast di Alleati per la Salute. Moderatore del talk Federico Luperi, direttore Innovazione e Nuovi media Gruppo Adnkronos.



Sannioportale.it