• SABATO 4 LUGLIO 2020 - S. Ulderico vescovo

Teatro e distanziamento, l'esempio del Berliner Ensemble

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright tg24.sky.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Le immagini della sala vuota e con le poltrone distanziate hanno subito fatto scalpore: milioni di click e immediato impulso alle prevendite per gli spettacoli della prossima stagione. E’ il Berliner Ensemble a guidare l’avanguardia teatrale tedesca e non solo in questa fase di convivenza con il Coronavirus, stavolta non con gli spettacoli sperimentali che hanno sempre caratterizzato la sua programmazione, ma con la disposizione delle poltrone.

POLTRONE A DISTANZA DI SICUREZZA

Intere file di sedili sono state rimosse e tra le rimanenti è stata rispettata la distanza di sicurezza: posti singoli o accoppiati, per un colpo d’occhio mai visto in platea. “Credo che sarà un’esperienza teatrale davvero speciale- ha detto il direttore del Berliner Ensemble, Oliver Reese - Lo spettatore ha una visuale fantastica e il lusso di sedersi senza vedere di fronte la testa di qualcun altro. C'è la possibilità, in qualche spettacolo, di avere accanto qualcosa da bere, c'è spazio tra vicini. Credo che prenderanno forma nuovi rituali."

"IL DIRITTO AD ESIBIRSI"

"Le regole anti Corona hanno avuto un grande effetto su tutto, ma sono ancora ottimista che ci sia un diritto ad esibirsi. Offriremo di nuovo il nostro repertorio, ma non tutti i lavori, perché alcuni di questi sono inadatti alla situazione. Un teatro estremamente fisico come il 'Macbeth' di Thalheimer non può essere messo in scena perché le persone saltavano una sull'altra, si leccavano, si spogliavano e ed erano insanguinate. Al momento, questo non andrebbe bene”.

TEATRO E WEB

Per riempire il vuoto della sala, anche il Berliner Ensemble ha incrementato durante la pandemia la propria presenza sul web (I TEATRI ALZANO IL SIPARIO ONLINE). “Stiamo imparando dai nostri tentativi digitali. -prosegue Reed- Per esempio in futuro manderemo in streaming più incontri e discussioni on il pubblico. Li trasmetteremo in diretta, ma all’idea di mettere tutto online, direi di no. Anzi, è il caso di non farlo.” Il Berliner Ensemble è un teatro impegnato politicamente e socialmente, una istituzione della sperimentazione sul palcoscenico fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1949 nella allora Berlino Est per iniziativa dell’autore e poeta Bertolt Brecht. Per la ripresa delle attività teatrali nella capitale tedesca, il Senato di Berlino ha stabilito che il blocco finirà il 31 luglio, ma l’Ensembl, si è preso tempo fino a settembre per riaprire al pubblico, come avviene normalmente per l’inizio delle nuove stagioni sul palcoscenico.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it