• GIOVEDÌ 9 LUGLIO 2020 - S. Veronica Giuliani

Mission Impossible 7, Tom Cruise torna sul set a settembre

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright tg24.sky.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


I fan di “Mission Impossible” dovranno attendere più di quanto inizialmente previsto per il nuovo capitolo della saga con protagonista Tom Cruise. L’emergenza coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - I NUMERI ITALIANI: GRAFICHE) ha infatti posto un netto freno all’industria cinematografica, il che ha fermato anche Ethan Hunt e la sua squadra. Vi sono però notizie confortanti, con set pronti a riaprire. Basti pensare alla ripresa dei lavori di film come “The Batman” e “Animali Fantastici 3”, che potrebbero riprendere già a luglio. Le ultime notizie riguardanti “Mission Impossible 7” riguardavano la questione Venezia. Prima dello stop generale, si ragionava sul fatto di sostituire la location italiana con un’altra, temendo maggiori rischi di contagio sul territorio nostrano. Tom Cruise si era però detto contrario all’idea, pronto a girare a Venezia anche per fare in modo che i suoi soldi aiutassero in qualche modo l’Italia. Gli ultimi aggiornamenti confermano però l’avvio delle riprese a settembre, circa sei mesi dopo la necessaria interruzione. Intervistato da “Deadline”, l’aiuto regista Tommy Gormley ha spiegato come Christopher McQuarrie, la troupe e parte del cast si trovassero a Venezia per le riprese quando è scoppiata l’emergenza coronavirus. C’è ora la chiara intenzione di tornare in tutte le location europee inizialmente previste dallo script. Un lavoro che potrebbe veder concluso “Mission Impossible 7” per aprile o maggio 2021. Un periodo che non indica in alcun modo l’arrivo al cinema, considerando i tanti calendari modificati, il che rende difficile organizzare un chiaro quadro delle prossime programmazioni. A ciò si aggiunge l’ovvio tempo necessario per la post produzione che, in un film come questo, non richiede di certo pochi giorni. La nuova data d’uscita è stata infatti fissata, settimane fa, al 18 novembre 2021. Intanto si guarda al futuro, ovvero a “Mission Impossible 8”, che dovrebbe giungere al cinema il 4 novembre 2022. Della ripresa ha parlato anche Simon Pegg, interprete di Benji Dunn. Intervistato da “Variety”, ha spiegato come siano tutti pronti a ripartire dopo l’estate: “Mi sembra tutto piuttosto fattibile. Ovviamente verranno prese le giuste precauzioni. Chiunque sia coinvolto in situazioni che richiedono una prossimità fisica, dovrà farlo con la certezza di lavorare in sicurezza. Non so però ancora come funzionerà con i test o se verranno svolti con regolarità”.

Tom Cruise nello spazio

Svariati i progetti in programma per Tom Cruise, che darà di certo precedenza a “Mission Impossible 7”. Nel suo futuro vi sono però idee intriganti e uniche, come il primo film nello spazio. Quella che sembrava soltanto una provocazione, diventerà realtà. Un film in collaborazione con SpaceX e NASA, girato nello spazio e diretto a Doug Liman. La conferma è giunta a inizio maggio da parte della NASA, dunque il progetto diventerà realtà, per la gioia dei fan. Tom Cruise è noto per essere un vero sportivo, sempre pronto a girare i propri stunt e spingersi oltre. Stavolta proverà qualcosa di mai fatto. Nei prossimi mesi ci si attendono ulteriori news, con Doug Liman che ha già pronta una prima bozza della sceneggiatura. Per questo film però si può di certo dire come il comparto tecnico abbia più importanza della trama. C’è grande attesa infatti per delle riprese spaziali, in tutti i sensi.



Sannioportale.it