• LUNEDÌ 28 SETTEMBRE 2020 - S. Massimo martire

LA PELLEGRINA / La fiction: Tilla fa guarire il padre grazie ad una pozione

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Sussidiario.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


LA PELLEGRINA, LA FICTION: TILLA FA GUARIRE IL PADRE GRAZIE AD UNA POZIONE MAGICA - Un viaggio ricco di misteri e pericoli quello compiuto da Tilla verso Santiago di Compostela. Ma chi è la coraggiosa ragazza che sfiderà tutto e tutti per raggiungere la meta tanto desiderata? E quali peripezie sarà costretta ad affrontare? Seguiamo la storia. Francia,1368. Una giovane ragazza è prigioniera. Il suo aguzzino ha in mano il cuore del padre defunto della giovane. E la sta ricattando. Salto a tre mesi prima, in Svezia. Il vero racconto parte proprio da qui. La ragazza che prima vedevamo prigioniera si chiama Tilla. Cerca di fare il possibile per salvare il padre malato. Intanto arriva anche il fratello della ragazza, Ottfried. Il papà tira fuori uno scrigno e dice ai figli di mettere il suo cuore lì dentro e di portarlo a Santiago di Compostela, perché “ deve pagare per i suoi peccati”. Il fratello è molto arrabbiato con Tilla. Lei ha dato al padre una pozione magica per guarire e lui non è affatto d’accordo. Ma poco tempo dopo il papà si alza dal letto e si sente molto meglio proprio grazie a quel misterioso intruglio. Siccome non vuole finire all’Inferno, vuole a tutti i costi raggiungere Santiago. Gli affari saranno portati avanti da Damien, futuro sposo di Tilla. Il padre annuncia la notizia a Ottfried, che ha paura per il patrimonio….E’ geloso e adirato….Escogiterà qualcosa per mettere fuori gioco Damien?



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it