• MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2020 - S. Eusebio vescovo

IL RITORNO DI DON CAMILLO/ Su Rete 4 il film del 1953 diretto da Julien Duvivier

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Sussidiario.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


IL RITORNO DI DON CAMILLO, LA TRAMA DEL FILM - Stasera, domenica 14 giugno 2015, Rete 4 trasmetterà “Il ritorno di don Camillo”, pellicola del 1953 con la regia di Julien Duvivier. Il film, che è interpretato da Fernandel, Gino Cervi, Paolo Stoppa ed Edouard Delmont, ha una durata di 110 minuti ed è ispirato ad alcuni dei racconti che compongono la saga dedicata alle avventure di don Camillo e Peppone, scritta da Giovannino Guareschi. Ecco la trama. Dopo essere stato rimosso dal suo incarico di parroco di Brescello, don Camillo (Fernandel) viene destinato alla parrocchia di Montanara, un paesino di montagna poco popolato dai fedeli. Nel frattempo, Peppone (Gino Cervi) si trova a dover risolvere da solo alcune controversie sorte nel paese in cui è sindaco, senza nemmeno poter contare sull'appoggio del nuovo prete. Una di queste riguarda un latifondista, Cagnola (Thommy Bourdelle), contrario a concedere il permesso di costruire su una parte delle sue proprietà degli argini per il Po, in modo da scongiurare l'eventualità di alluvioni: l'uomo finisce per avere un litigio furibondo con Peppone, e in seguito entrambi decidono di fare ricorso a don Camillo, il quale riesce a convincere Cagnola a dare il suo permesso per la costruzione degli argini del Po sulle sue terre.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it