• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

ARCADE FIRE: THE REFLEKTOR TAPES/ Il film che racconta il percorso artistico della band musicale (14 ottobre 2015)

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Il Sussidiario.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


ARCADE FIRE: THE REFLEKTOR TAPES, LA TRAMA - Arcade Fire: The Reflektor Tapes ha esordito al Toronto International Film Festival nel mese di settembre 2015, e nelle giornate del 14 e 15 ottobre 2015 verrà proiettato in un circuito selezionato di sale cinematografiche anche in Italia. L''evento è stato reso possibile dalla collaborazione tra Nexo Digital e Radio Deejay, e permetterà quindi di godersi sul grande schermo un importante documentario, interessante non solo per i fan del gruppo. Infatti, come si diceva, Arcade Fire: The Reflektor tapes è soprattutto una testimonianza di come funzioni, nell''era digitale, il processo creativo di una formazione artistica. Gli Arcade Fire sono un gruppo musicale canadese che ha esordito sulle scene internazionali nei primi anni del 2000, conquistando subito un grandissimo successo di pubblico e di critica. I loro album infatti hanno suscitato enorme interesse: ad oggi ne hanno pubblicati quattro: Funeral (2004), Neon Bible (2007), The suburbs (2010) e Reflektor (2013). Mentre stavano registrando quest''ultimo album, gli Arcade Fire sono stati seguiti dal regista Kahlil Joseph. Questi, che si è già fatto conoscere per la qualità dei suoi cortometraggi e per alcune interessanti installazioni di video arte, ha pensato di realizzare un documentario che testimoniasse la genesi di un album. Nello specifico, quindi, ha seguito tutto il processo creativo che ha condotto gli Arcade Fire alla pubblicazione di Reflektor, e da questo è nato Arcade Fire: The Reflektor Tapes. Il lungometraggio ha una durata di 75 minuti e racconta un percorso artistico che ha inizio con le prime fasi di scrittura dei brani dell''album, avvenuta in Giamaica. Poi si documentano le sessioni di registrazione a Montreal, fino ad arrivare ai concerti seguitissimi di Los Angeles e Londra. 



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it