• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

E' morta Laura Antonelli.

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Agrpress.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


E' morta Laura Antonelli.È stata un'icona sexy della commedia all'italiana negli anni '70. A decretarne il successo il film “Malizia” (1973) di Salvatore Samperi.  Poi numerose altre pellicole come «Trappola per un lupo» di Claude Chabrol, dove conosce Jean-Paul Belmondo, «Mio Dio, come sono caduta in basso!» di Luigi Comencini e «Divina creatura» di Giuseppe Patroni Griffi. Nel 1976 è Giuliana ne «L’innocente» di Luchino Visconti (1977) e nel 1981 recita in «Passione d’amore» di Ettore Scola. Per tutti gli anni '80 Laura Antonelli lavora in film comici o sexy: da «Grandi magazzini» di Castellano e Pipolo e «Viuuulentemente mia» di Carlo Vanzina, al fianco di Diego Abatantuono. Nel 1985 interpreta «La Venexiana» accanto a Monica Guerritore. Negli Anni Novanta comincia per Laura Antonelli un doloroso tramonto segnato anche da guai giudiziari. A trovare il corpo dell'attrice senza vita nella sua casa di Ladispoli, questa mattina, è stata la domestica al suo arrivo. Non è chiaro da quanto tempo la donna, che avrebbe compiuto 74 anni quest'anno, fosse deceduta. A stroncare l’attrice un infarto. Laura Antonelli, vero nome Laura Antonaz, nata a Pola il 28 novembre del 1941, è stata una delle protagoniste del cinema italiano.    



Sannioportale.it