• GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2020 - S. Emilio martire

Prezzemolo per la libertà. Un ponte di preghiera da Berlino a Istanbul

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Aduc.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nella chiesa del Getsemani di Berlino, situata nel quartiere Prenzlauer Berg eravamo in tre ex prigionieri, uno accanto all’altro, e salutavamo la comunità con mazzetti di prezzemolo. Katri Hattenhauer, arrestata nel 1989 durante l’insurrezione di Lipsia. Dogan Akhanli, arrestato dapprima nel 2010 in Turchia, e poi, su richiesta del governo turco, in Spagna nel 2017. E io, arrestato nel 2015. Su un podio, per l’anniversario della caduta del Muro, abbiamo parlato della Germania dell’Est di trent’anni fa e della Turchia di oggi. Ci univa un significativo comun denominatore: la nostra passione per la libertà. La rivendicazione della libertà sul manifesto, che allora aveva portato in carcere Katrin Hattenhauer, è oggi il nome della nostra Radio Özgürüz, con la quale trasmettiamo dalla Germania. Quando Dogan Akhanli a Granada e Deniz Yücel a Istanbul furono arrestati, noi ci siamo ribellati, sollevando la stessa richiesta di libertà. Deniz Yücel, nel 2016, aveva fatto davanti al carcere la veglia della speranza per la mia libertà, e l’anno successivo partecipavo anch’io alla dimostrazione, a Berlino, a favore della sua libertà. Come i regimi ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it