Petrolio, quotazioni in recupero dopo i dati sulle scorte USA e l’import cinese Quifinanza.it - 21/10/2017 08:48:43 - antivirus windows 2000 server , sync server , dedicated server downloads , free scan and clean , how to eliminate coolwebsearch

Petrolio, quotazioni in recupero dopo i dati sulle scorte USA e l’import cinese

(Teleborsa) – Giornata più che positiva per le quotazioni petrolifere. Il West Texas Intermediate (WTI) si è infatti portato a 51,68 dollari al barile, con un guadagno di oltre 1 dollaro, mentre il Brent avanza sempre di 1,10 dollari a 57,34 dollari al barile. Il movimento rialzista è scattato dopo che l’Energy Information Administration (EIA) statunitense ha rilevato il terzo calo settimanale consecutivo delle scorte di oro nero in USA. La discesa avvenuta nella settimana al 6 ottobre, pari a 2,8 milioni di barili, è risultata ben maggiore del calo di 400 mila barili prospettato dagli analisti. Di un certo aiuto anche le continue tensioni geopolitiche in Medio Oriente e i positivi dati giunti dall’economia cinese. In particolare, l’import di oro nero dalla Cina è salito a 8,5 milioni di barili a settembre dopo aver toccato i record di 9 milioni di barili il mese precedente. Anche la domanda dall’India sta crescendo vistosamente (+6%) al punto che secondo Moody’s nel 2018 il Paese diventerà uno dei maggiori importatori di petrolio in Asia.
Archiviato in:Finanza

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati