L’Ue ci stanga: “I conti non migliorano”. Manovra correttiva per il nuovo governo? Quifinanza.it - 22/11/2017 19:07:42 - file recovery 3.0 , free drivers for windows xp , glass repair window , managed dedicated windows hosting , regedit freeware

L’Ue ci stanga: “I conti non migliorano”. Manovra correttiva per il nuovo governo?

L’opinione di Bruxelles arriverà “la prossima settimana e non voglio anticiparla, ma il fatto è che tutti possono vedere dai numeri che la situazione in Italia non migliora”. E’ la stoccata lanciata al Paese dal vicepresidente della Commissione UE Jyrki Katainen. “L’unica cosa che posso dire a nome mio è che tutti gli italiani dovrebbero sapere qual è la vera situazione economica in Italia”, ovvero “una deviazione dagli obiettivi di medio termine per quanto riguarda il saldo strutturale”. Nonostante un PIL in salita la posizione del vicepresidente UE è molto esplicita e non lascia spazio all’immaginazione. Non sono servite nemmeno le arssicurazioni del Ministri dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan che ha inviato una lettera a Bruxelles per ribadire che i target dell’Italia sono in linea con il Patto di Stabilità. Il deficit strutturale nel 2018 sarà superiore di 3,5 miliardi rispetto a quanto promesso e a poco serve la ripresa superiore al previsto, in quanto la componente “strutturale” del deficit è immune agli effetti congiunturali, transitori, come le variazioni nel tasso di crescita. Sarebbe un grosso problema per la campagna elettorale in vista, in particolare per il Pd che si trova alla guida dell’esecutivo, senonché la Commissione Ue ha fatto sapere che l’inevitabile manovra correttiva sulla Legge di bilancio sarà inviata soltanto dopo le elezioni, a maggio. Leggi anche:
“Eurozona: crisi agli sgoccioli, si va verso un periodo d’oro”. Lo studio
Eurozona, confermata una crescita in linea con le attese
La crescita dell’Eurozona allunga nel 3° trimestre
Archiviato in:Soldi Tagged: europa, katainen, legge di bilancio, legge di stabilità, manovra, manovra correttiva, ue, Unione europea

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati