Ippica: all’Ippodromo SNAI La Maura, nella giornata per i gentlemen, è protagonista Solista D’Esi Agimeg.it - 22/10/2017 04:36:15 - networm-i.virus fp removal tool , powerful dedicated servers , adware.instafinder , anti spayware remover , coolwebsearch malware

Ippica: all’Ippodromo SNAI La Maura, nella giornata per i gentlemen, è protagonista Solista D’Esi

All’Ippodromo SNAI La Maura di Milano un convegno interamente riservato ai gentlemen. Sono i tre anni i protagonisti della prova di apertura, Premio Toto D’Asolo, in una reclamare sui 1650 metri. Bella la performance di Velina Wise As, con Ivan Convertini in sediolo, capace di girare costantemente all’esterno e di indurre alla resa la favorita Valeriass, che pure al comando ha potuto distribuire i parziali. Valeriass ha comunque conservato il secondo posto su Victor Polet Si, mentre Vincent Vega Font si è gettato di galoppo a 50 metri dal traguardo quando era in lotta per un piazzamento. Da netta favorita, Ursula Horse si è imposta con estrema facilità nella prova per cavalli di 4 anni, Premio Maigret Bi, centrando la terza vittoria consecutiva: ancora con Filippo Monti in sediolo (come nelle due precedenti occasioni), la cavalla allenata da Alessandro Gocciadoro non ha  trovato opposizione al via ed è scivolata al comando, ha cincischiato fino ai 400 finali, poi ha accelerato e ha salutato i rivali, imponendosi facilmente senza forzare più di tanto. Una Magia Bi e Un Grande Ido, in scia alla battistrada dal via, si sono avventurati all’esterno sull’ultima curva, proprio quando Ursula Horse ha pigiato sull’acceleratore, col risultato di venire “infilati” all’interno da Ultrasonido e Ultimatrix che sono andati a conquistare le migliori piazze. Tirata via a gran ritmo la prova tecnicamente più interessante della giornata gentlemen che vedeva cavalli di cat. B/C a confronto sul miglio nel Premio Concord Roc: protagonista principale Pacha dei Greppi, che ha speso 300 metri per scavalcare al via Putnik D’Aghi e ha poi proseguito a tutto gas arrivando a completare un primo chilometro in 1’12”6, con Nuage En Ciel che ha mosso al largo capeggiando il treno esterno. In retta, però, le energie sono venute meno sia al battistrada sia all’attaccante e così la vittoria se la sono contesa gli attendisti: a piazzare il finish più incisivo ...

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Leggi l'articolo Completo su Agimeg.it

Aticoli Correlati