Incendi, ondate di calore. ‘I cambiamenti climatici colpiranno soprattutto l’Europa del sud’ Aduc.it - 20/09/2017 16:37:37 - recover my files 2.91 , hosting a birthday party , bridgewinfavorites spyware , 3ix web hosting , buy cheap car insurance

Incendi, ondate di calore. ‘I cambiamenti climatici colpiranno soprattutto l’Europa del sud’

 Specialista di clima in Europa, Robert Vautard lavora al Laboratorio di scienze del clima e dell’ambiente (Institut Pierre-Simon-Laplace). Studia i modelli dei dati climatici in Europa e gli effetti del riscaldamento, essenzialmente sui terreni. Il terribile incendio che ha colpito il Portogallo da sabato 17 giugno e’ correlato alle temperature eccezionali della stagione. D. Stiamo assistendo ad un’acre accelerazione delle ondate di calore? R. Si’, degli studi mostrano che la probabilita’ di subire delle ondate di calore veramente estreme si e’ moltiplicata per dieci rispetto alla meta’ del XX secolo (gli anni 50). Ed e’ facile comprendere che le alte temperature favoriscono condizioni molto favorevoli ai rischi di incendio, con maggiore frequenza di autocombustione. Si e’ prodotto una sorta di circolo vizioso: delle enormi calure insecchiscono i terreni, che a loro volta, essendo piu’ secchi, fanno aumentare le temperature. Inoltre, i nostri modelli indicano non solo intensita’ superiori, ma anche nuove stagionalita’. Le ondate di calore si producono piu’ presto e piu’ tardi, in primavera e in autunno, come quando, a settembre 2016, c’era una temperatura di 33 gradi a Parigi. I piani contro la canicola devono adattarsi e non fermarsi arbitrariamente a fine agosto, per esempio. D. Questi fenomeni sono legati ai cambiamenti climatici in corso? R. Il nostro ...

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Leggi l'articolo Completo su Aduc.it

Aticoli Correlati