Creval, sottoscritto contratto di garanzia. Aumento di capitale a 0,10 euro Quifinanza.it - 22/02/2018 02:02:09 - desktop mechanic download , generic malware , server mainboard , commit cursor , free floppy recovery software

Creval, sottoscritto contratto di garanzia. Aumento di capitale a 0,10 euro

(Teleborsa) – Tutto pronto per l’aumento di capitale del Credito Valtellinese. Ieri sera, 14 febbraio, il Consiglio di Amministrazione ha determinato le condizioni definitive della ricapitalizzazione da 700 milioni di euro e il calendario dell’Offerta. Nel dettaglio, saranno emesse massime n. 6.996.605.613 azioni ordinarie Creval di nuova emissione, prive dell’indicazione del valore nominale, aventi le stesse caratteristiche delle azioni Creval in circolazione, compreso il godimento, da offrire in opzione agli azionisti di Creval ad un prezzo unitario di sottoscrizione pari ad 0,1 euro, di cui 0,09 euro a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di n. 631 azioni Creval di nuova emissione ogni n. 1 azione posseduta. Il controvalore massimo dell’Offerta sarà, pertanto, pari a 699.660.561,30 euro. Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni oggetto di offerta, spiega la banca, incorpora uno sconto di circa il 16% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price – TERP) delle azioni Creval. Il periodo di Offerta va dal 19 febbraio 2018 all’8 marzo 2018. I diritti di opzione saranno negoziati sul Mercato Telematico Azionario dal 19 febbraio 2018 al 2 marzo 2018. Stamane, l’Istituto valtellinese ha annunciato inoltre che è stato sottoscritto il contratto di garanzia relativo all’aumento di capitale, con Mediobanca(in qualità di Sole Global Coordinator e Joint Bookrunner), Banco Santander, Barclays, Citigroup Global Markets
Limited e Credit Suisse (in qualità di Co-Global Coordinators e Joint Bookrunners), Commerzbank e Société Générale
(in qualità di Senior Joint Bookrunners), Banca Akros, Equita SIM e Keefe, Bruyette & Woods (in qualità di Joint
Bookrunners) e MainFirst (in qualità di Co-Lead Manager). Questi, precisa Creval, si sono impegnati a sottoscrivere, secondo i termini e le condizioni previsti dal contratto di garanzia, le azioni Creval di nuova emissione eventualmente rimaste inoptate al termine dell’asta dei diritti inoptati, che si terrà successivamente al Periodo di Offerta, per un ammontare massimo pari al controvalore dell’Offerta stessa.

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Leggi l'articolo Completo su Quifinanza.it

Aticoli Correlati