Catania, incinta di 2 gemelli muore in ospedale dopo aborto spontaneo

News Id Articolo : 980078 Fonte: SkyitTg24 19/10/2016 21:36:58

Catania incinta di 2 gemelli muore in ospedale dopo aborto spontaneo

Catania, incinta di 2 gemelli muore in ospedale dopo aborto spontaneo La donna, al quinto mese di gravidanza, era ricoverata per una dilatazione dell'utero anticipata. Secondo il legale della famiglia un medico obiettore si sarebbe rifiutato di intervenire quando uno dei due feti ha manifestato segni di sofferenza Parole chiave: catania, sanità, gravidanze gemelli


Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright SkyitTg24 e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Leggi l'articolo Completo su SkyitTg24

Articoli Simili

«Mi chiamano  vu cumprà  ma mio figlio  sarà avvocato»

Roma, la lezione  del latino  per Ivano Dionigi Con Napolitano

Einaudi, La Malfa  e Pannella: i tre  campioni della laicità

La morte sale  sul treno a Milano E con Dazieri  arriva a Roma

Akos (e famiglia)  salgono a bordo Veronica Roth,  ecco la nuova saga Leggi l’estratto

Tumore al seno, ecco i segnali e come fare l’autopalpazione I controlli età per età

Venere, scoperta gigantesca onda che sembra un sorriso  a 65 km di altezza

Il Toro non infilza il Milan che lo rimonta: finisce 2-2 all'Olimpico

Nest, che cos’è e cosa fa il termostato smart di Google: ora disponibile anche in Italia

I c.t. della Coppa d'Africa? Quasi tutti europei

Lorenzo Gori: «Per Scervino faccio il modello e mi occupo della maglieria»

Chi vuole mangiar «verde» (e beve latte di soia) aiuti le ossa con l’acqua

Il campioncino viola tutto Chiesa e famiglia

Serie A, Torino-Milan 2-2  I rossoneri rischiano poi rinascono  Quanti rimpianti peri granata

Strage di Orlando, «Arrestata  la moglie  di Omar Mateen»

I social e quelle foto contro  la feroce «tigre»  di Aleppo

5 gradi ai Tropici:  i dinosauri morirono di freddo | Video

Isis, nuova offensiva nel Nordest della Siria: attaccata Deir ez Zouz

Johanna, la donna allergica a tutto Anche all’odore  del marito

I pazienti fanno i video in ospedale«Ma non si può diffonderli in Rete» Il caso Nola