Avengers: Infinity War, i rumors che vorremmo NON si avverassero Rssnews.it - 18/12/2017 23:25:44 - file scavenger v3 0 , internet hosting services , teamspeak server mieten , iweb hosting , popup and spyware blocker

Avengers: Infinity War, i rumors che vorremmo NON si avverassero

Avengers: Infinity War, i rumors che vorremmo NON si avverassero Dopo l’excursus dei rumors su Avengers: Infinity War che vorremmo si avverassero, ecco quelli che, circolati con insistenza negli ultimi mesi, vorremmo NON si avverassero. Avengers: Infinity War, i rumors che speriamo si avverino Vison sopravvive Da quando la sua esistenza è stata legata alla Gemma della Mente, in Avengers: Age of Ultron, Visione è stato in qualche modo legato al Guanto dell’Infinito, a Thanos, e per questo la sua morte sembra inevitabile affinché il Titano possa collezionare le Gemme. La morte di Vision sarebbe importante da raggiungere perché in questo modo avremmo una Scarlet Witch furiosa e alla ricerca di una vendetta che potrebbe gloriosamente esplodere in Avengers 4. Peter Parker muore Naturalmente Peter Parker sopravviverà, dato l’annuncio del sequel di Spider-Man: Homecoming. Tuttavia, il footage del Comic Con mostra Peter chiedere scusa a Tony per qualcosa che ha fatto, mentre nel trailer lo vediamo seriamente in difficoltà, tra gli artigli di Thanos. Essendo una delle ultime entrate nel MCU, sarebbe davvero un peccato sprecare tutto questo potenziale. Loki tradisce Thor Il trailer sembra mostrarci senza ombra di dubbio il tradimento di Loki che offre a Thanos il Tesseract (la Gemma dello Spazio). Tuttavia la storia del personaggio di Loki è stata dall’inizio travagliata e altalenante. Il solito schema che lo vede convertirsi e poi di nuovo trasformarsi in villain potrebbe essere per una volta sovvertito. Magari Loki offre a Thanos il Tesseract, ignaro di ciò che contiene, per salvare la sua vita, quella di Thor, e quella dei passeggeri superstiti della nave/arca che abbiamo visto alla fine di Thor: Ragnarok… Nick Fury fa un’entrata a sorpresa Nick Fury è uno dei personaggi più importante del MCU. Pur essendo secondario, è lui che ha lottato affinché i Vendicatori venissero fondati, ed è stato lui a dare loro la forza di combattere in Age of Ultron. Avrebbe molto senso che in questo film non comparisse, per dare poi una iniezione di fuducia al gruppo nel momento del bisogno più profondo, ovvero in Avengers 4. La sconfitta di Thanos Un villain così potente non può essere battuto in un attimo, e così, per Thanos ci aspettiamo una morte lenta e dolorosa in Avengers 4. Sarebbe meglio per il MCU, così che con la fine della Fase 3, finisca anche la minaccia rappresentata da Thanos dall’inizio dell’Universo Condiviso. Magari in questo film, il Titano Pazzo si concentrerà a collezionare le Gemme. Un’apparizione di Captain Marvel Lo standalone su Carol Danvers con protagonista Brie Larson arriverà a Marzo 2019, il che ne fa l’ultimo film del MCU prima di Avengers 4. Questo rende Captain Marvel un personaggio chiave per il quarto film collettivo sui Vendicatori. Il personaggio è importante e andrebbe presentato come si deve, nel film dedicato. Non che Black Panther e Spider-Man non lo siano, loro che sono stati introdotti in Civil War, ma in quel caso c’era bisogno di personaggi che creare due schieramenti sostenibili, in questo caso, ci sono già moltissimi eroi schierati, e un’entrata in scena di Captain Marvel nel finale potrebbe semplicemente servire a dare una marcia in più alla squadra. I vecchi villain riportati in vita Molti rumors lasciano pensare che con il Guanto completo, Thanos possa riportare in vita i villain caduti del MCU. Ma chi vorrebbe davvero vedere di nuovo Wiphlash o Malekith? Certo, per Hela il discorso è differente, dal momento che, se lei fosse effettivamente la reincarnazione della Morte, il suo ruolo sarebbe importante nel film, ma per quanto riguarda gli altri, si tratta comunque di personaggi non troppo interessanti rispetto all’eroe che li ha, man man, battuti. Cinefilos.it - Da chi il cinema lo ama.

Leggi l'articolo Completo su Rssnews.it

Leggi l'articolo Completo su Rssnews.it

Aticoli Correlati